Ersonaggi illustri in terra d


Download 26.33 Kb.

Sana14.06.2018
Hajmi26.33 Kb.

 

P

ERSONAGGI ILLUSTRI IN TERRA D



’A

BRUZZO


 

 

 



CICCO NORBERTO (1659 ca. -1725) - Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

CICCO NORBERTO 



(1659 ca. -1725) 

Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

Norberto Cicco nacque a Pescocostanzo (Aq) intorno al 1659 ed appartenne ad 

una fra le più illustri dinastie di capimastri del piccolo centro abruzzese, operanti 

in gran parte dell’Abruzzo. Tra i componenti della famiglia si ricordano 

Giuseppe, padre di Norberto, autore di numerose decorazioni marmoree a 

Pescocostanzo e a Sulmona; Donato Rocco, figlio di Norberto, a cui va attribuita 

la facciata “borrominiana” della chiesa della Badia di S. Spirito a Sulmona e, 

secondo la letteratura, il fastoso altare maggiore della chiesa di San Bernardino a 

L’Aquila; Loreto, figlio di Donato Rocco, autore del palazzo Centi a L’Aquila.  

Norberto impose presto la sua forte personalità nella tradizione dell’arte di marmi 

commessi che si sviluppò a Pescocostanzo tra il XVII ed il XIX secolo.  

Le prime notizie sulla sua attività risalgono al 1678, quando affiancò il padre 

Giuseppe e il fratello Ambrogio nella realizzazione della balaustra della cripta 

della cattedrale di San Panfilo a Sulmona.  



 

Norberto Cicco, paliotto dell’altare di S. Anna, chiesa di Gesù e Maria, Pescocostanzo 



 

P

ERSONAGGI ILLUSTRI IN TERRA D



’A

BRUZZO


 

 

 



CICCO NORBERTO (1659 ca. -1725) - Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

Una ventina di anni più tardi disegnò il progetto della maestosa cancellata in 



ferro battuto da cui si accede alla Cappella del Sacramento nella Collegiata di 

Santa Maria del Colle di Pescocostanzo (vd. Sezione Chiese Barocche/ 

L’Aquila). Il cancello venne magistralmente eseguito, tra il 1699 ed il 1705, dal 

fabbro pescolano Santo Di Rocco.  

Nel 1710 Norberto fu protagonista di una importante opera: il progetto e la 

realizzazione della ricostruzione della facciata della chiesa di Santa Maria 

dell’Annunziata di Sulmona (vd. Sezione Chiese Barocche/ L’Aquila). La 

paternità del progetto è stata messa in dubbio da alcuni studiosi, i quali 

considerano il Cicco mero esecutore materiale ed attribuiscono il progetto al 

bergamasco Pietro Fantoni. Oggi si propende per l’attribuzione all’artista 

pescolano tanto della fase ideativa quanto di quella esecutiva. A sostegno di ciò 

va innanzitutto rilevata la presenza di un’iscrizione sotto lo sgocciolatoio della 

trabeazione, nella parte sovrastante le due colonne a destra del portale, che 

identifica in maniera inequivocabile l’autore dell’opera: MRO NORBERTO 

CICCO DEL PESCHIO COSTANZO FECE A.D. MDCCX. Secondo 

l’impostazione 

metodologica del 

periodo 


risulterebbe, 

infatti, difficile 

ipotizzare la 

presenza di una 

simile attestazione 

se non fosse stato 

Norberto il 

creatore del 

prospetto.  

 

Norberto Cicco (con tutta probabilità), paliotto dell’altare di S. Antonio, 

chiesa di Gesù e Maria, Pescocostanzo, particolare 


 

P

ERSONAGGI ILLUSTRI IN TERRA D



’A

BRUZZO


 

 

 



CICCO NORBERTO (1659 ca. -1725) - Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

L’impronta stilistica, più 



che nell’allora 

predominante modello 

romano, trova il suo punto 

di riferimento a 

Pescocostanzo, nell’altare 

della chiesa di Gesù e 

Maria (vd. Sezione Chiese 

Barocche/ L’Aquila) 

realizzato da Cosimo 

Fanzago. Evidente risulta 

l’analogia tra lo schema 

della facciata 

dell’Annunziata (di cui 

esiste anche un disegno) e quello dell’innovativo altare fanzaghiano, il quale 

influenzò in maniera incisiva la cultura abruzzese legata alla decorazione 

marmorea.  

Norberto utilizza il lessico del Fanzago e vi aggiunge anche del suo: carica 

l’apparto decorativo e segna un’evoluzione della maniera barocca. Ciò si 

evidenzia non solo nel fronte dell’Annunziata ma in diversi altri altari da lui 

realizzati presenti nelle due maggiori chiese di Pescocostanzo: la collegiata di 

Santa Maria del Colle e la chiesa di Gesù e Maria.  

I suoi lavori risaltano per i virtuosismi e per le preziose minuzie nel disegno e 

nella composizione dei marmi e mostrano un aggiornamento dell’impianto 

compostivi, che dai motivi geometrici si apre alle rappresentazioni naturalistiche. 

L’autonomia di Norberto si mostra attraverso un personale utilizzo degli elementi 

decorativi, alcuni dei quali, come l’ursus marsicanus, sembrano inseriti come 

elemento identificativo delle origini dell’artista. 

 

Norberto Cicco, paliotto dell’altare della Trinità, collegiata di S. 

Maria del Colle, Pescocostanzo, particolare 


 

P

ERSONAGGI ILLUSTRI IN TERRA D



’A

BRUZZO


 

 

 



CICCO NORBERTO (1659 ca. -1725) - Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

Sembrerebbe ormai accertato che Norberto, oltre che nella realizzazione della 



facciata dell’Annunziata, intervenne anche sull’attiguo palazzo, operando sul 

coronamento a guscio e ideando la mostra dell’orologio con il campanile a vela.  

A lui sarebbe attribuibile anche il fregio con i tritoni della monumentale fontana 

maggiore di Pescocostanzo.  

A proposito della morte di Norberto Cicco si sa che essa avvenne dopo il 1725.  

 

 

Norberto Cicco, altare di S. Antonio, chiesa di Gesù 

e Maria, Pescocostanzo 



 

 

Norberto Cicco, altare di S. Anna, chiesa di Gesù e 

Maria, Pescocostanzo 

 


 

P

ERSONAGGI ILLUSTRI IN TERRA D



’A

BRUZZO


 

 

 



CICCO NORBERTO (1659 ca. -1725) - Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

 

Norberto Cicco, progetto per la facciata della chiesa della SS. Annunziata in Sulmona 

 


 

P

ERSONAGGI ILLUSTRI IN TERRA D



’A

BRUZZO


 

 

 



CICCO NORBERTO (1659 ca. -1725) - Maestro marmoraro, disegnatore, architetto 

 

Opere principali 

 

  Progetto e realizzazione della 



facciata della chiesa 

dell’Annunziata, 1710, Sulmona 

  Altare di Sant’Antonio, 

Pescocostanzo, chiesa di Gesù e 

Maria  


  Altare di Sant’Anna, Pescocostanzo, 

chiesa di Gesù e Maria 

  Altare della Trinità, Pescocostanzo, 

collegiata di Santa Maria del Colle 

  Altare di Santa Maria di 

Costantinopoli, Pescocostanzo, 

collegiata di Santa Maria del Colle 

  Fregio della fontana maggiore

Pescocostanzo (probabile 

attribuzione) 

  Balaustra della cripta della cattedrale di San Panfilo, 1678, Sulmona (in 

collaborazione con Giuseppe ed Ambrogio Cicco) 

  Disegno del cancello in ferro battuto della cappella del Sacramento

Pescocostanzo, collegiata di Santa Maria del Colle 

  Altare di Santa Chiara, 1725, Sulmona, chiesa di Santa Chiara (in 

collaborazione con Tommaso Campotosto, su disegno di Michelangelo 

Fontana) 

 

 

Norberto Cicco, facciata della chiesa della 



SS.Annunziata,  Sulmona 


Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling