I comuni del gal casacastra


Download 6.47 Kb.

Sana21.07.2018
Hajmi6.47 Kb.
background image
I COMUNI DEL GAL CASACASTRA

Il centro abitato sorge alle falde del ciclopico monte Bulgheria che,

con la sua mole, sembra proteggere il cuore di una civiltà che ha

resistito a saccheggi e distruzioni. Sembra che il monte Bulgheria

abbia preso il suo nome da una colonia di Bulgari stanziatasi in 

questo estremo lembo del Cilento intorno al 670 d.C. Verso il 990 d.C. 

i monaci basiliani fondarono, in località Ceraseto l’Abbadia di 

S. Giovanni Battista, circondata da una massiccia torre merlata di 

circa 20 metri. Sia la chiesa che la torre, per maggiore sicurezza in 

caso di pericolo, erano collegate, probabilmente attraverso un lungo 

camminamento sotterraneo, ad una grotta nel fianco orientale del 

monte Bulgheria. 

Da visitare: le Chiese di San Pietro e San Gaetano da Thiene, 

il Santuario di Pietrasanta, risalente al 1600.

San Giovanni a Piro, a

450 mt. s.l.m., con una

superficie di 3.777 ettari di 

cui 2.120 all’interno del 

Parco, ha 3.852 abitanti.

Il centro urbano è

caratterizzato da due

nuclei abitativi principali, 

conosciuti come il “Paese”

e il “Tornito”.

Poco lontano sorge la

frazione Bosco, famosa

poiché, durante i moti

del Cilento, nel 1828,

osò ribellarsi alla monarchia 

borbonica. Come risposta

il Re mandò sul posto 

il Generale Del Carretto,

che rase al suolo il borgo, 

uccidendo quasi tutti gli 

abitanti. Il soggiorno a Bosco 

del pittore Josè Ortega, 

allievo di Picasso,

è testimoniato dalla casa 

museo dell’artista spagnolo.

L’altra frazione è Scario, 

una rinomata località 

balneare che sorge lungo 

la costa.

40° 03’ 05.45’’ Nord 15° 27’ 06.39’’ Est



SAN GIOVANNI A PIRO


Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling