Il Cantiere dei Suoni


Download 444 b.
Sana26.05.2018
Hajmi444 b.



La scuola di musica “il Cantiere dei Suoni” nasce nel 1995 a Castelfranco Emilia come progetto di educazione musicale gestito dal comune all’interno delle proprie attività culturali.

  • La scuola di musica “il Cantiere dei Suoni” nasce nel 1995 a Castelfranco Emilia come progetto di educazione musicale gestito dal comune all’interno delle proprie attività culturali.

  • Oltre alla volontà dell’amministrazione di valorizzare la formazione musicale, la sua creazione è frutto della collaborazione fra il comune di Castelfranco e la scuola di musica del comune di Nonantola “officine musicali”. Tale collaborazione ha sancito la nascita di una convenzione fra i due comuni che ancora oggi lega le due scuole dopo quasi 20 anni portando risultati importanti e di grande valore. Allo stato attuale la convenzione vede la scuola del comune di Castelfranco legata a tutte le scuole dell’Unione del Sorbara andando così a partecipare ad un unico e importante progetto didattico formato dalle sedi di Castelfranco, Nonantola, Bomporto, Sorbara, Bastiglia e Ravarino.



La convenzione ha permesso nel corso degli anni di sviluppare un modello didattico/gestionale solido e di qualità, offrendo un livello molto alto e soprattutto condiviso su un’area territoriale così ampia; condividendo non solo regolamenti e tariffe ma anche insegnanti e progetti didattici, scambiandosi esperienze e partecipando in maniera costruttiva alla risoluzione delle criticità incontrate nel corso degli anni dovute ai cambiamenti avvenuti all’interno del settore pubblico.

  • La convenzione ha permesso nel corso degli anni di sviluppare un modello didattico/gestionale solido e di qualità, offrendo un livello molto alto e soprattutto condiviso su un’area territoriale così ampia; condividendo non solo regolamenti e tariffe ma anche insegnanti e progetti didattici, scambiandosi esperienze e partecipando in maniera costruttiva alla risoluzione delle criticità incontrate nel corso degli anni dovute ai cambiamenti avvenuti all’interno del settore pubblico.

  • Avvalersi della convenzione per il comune di Castelfranco porta a vantaggi di tipo amministrativo di grande importanza, infatti grazie a Nonaginta (società unipersonale soggetta ad attività di direzione e coordinamento del comune di Nonantola) il comune è sgravato dalla gestione di contratti insegnanti e fatturazione lezioni all’utenza, nodo cruciale per poter mantenere quanto più regolare i contratti di lavoro degli insegnanti.



Inoltre l’impegno delle “Officine Musicali” di Nonantola all’interno della convenzione a favore di Castelfranco vede anche la direzione tecnico-didattica dei corsi di musica di Castelfranco e la pianificazione di percorsi musicali differenziati e la loro attivazione in relazione alla richiesta dell’utenza. Questo impegno viene svolto grazie all’individuazione da parte di Nonaginta di un referente tecnico territoriale che si occupa di organizzazione e supervisione dei corsi di musica, cura dei rapporti con l’utenza locale, verifica rapporti allievo-docente, organizzazione propedeutica musicale rivolta ai bambini, verifica del corretto svolgimento delle lezioni e del corretto uso delle attrezzature, organizzazione saggi di fine anno, acquisto strumentazione per la scuola, recupero crediti fatture insolute. Questo è sempre stato un obiettivo chiave all’interno della convenzione per poter raggiungere un ottimo standard gestionale in tutte le sedi: essere vicino alle famiglie con un referente che fornisce risposte alle esigenze, offrire aule di musica adeguatamente attrezzate per poter condurre corsi di qualità, curare in modo profondo i rapporti con l’utenza.

  • Inoltre l’impegno delle “Officine Musicali” di Nonantola all’interno della convenzione a favore di Castelfranco vede anche la direzione tecnico-didattica dei corsi di musica di Castelfranco e la pianificazione di percorsi musicali differenziati e la loro attivazione in relazione alla richiesta dell’utenza. Questo impegno viene svolto grazie all’individuazione da parte di Nonaginta di un referente tecnico territoriale che si occupa di organizzazione e supervisione dei corsi di musica, cura dei rapporti con l’utenza locale, verifica rapporti allievo-docente, organizzazione propedeutica musicale rivolta ai bambini, verifica del corretto svolgimento delle lezioni e del corretto uso delle attrezzature, organizzazione saggi di fine anno, acquisto strumentazione per la scuola, recupero crediti fatture insolute. Questo è sempre stato un obiettivo chiave all’interno della convenzione per poter raggiungere un ottimo standard gestionale in tutte le sedi: essere vicino alle famiglie con un referente che fornisce risposte alle esigenze, offrire aule di musica adeguatamente attrezzate per poter condurre corsi di qualità, curare in modo profondo i rapporti con l’utenza.



Altro punto di forza è la classe insegnanti; a differenza delle tante realtà sparse su tutto il territorio Officine Musicali, la scuola di musica di Castelfranco e le altre sedi convenzionate attraverso Nonaginta hanno sempre voluto offrire ai propri insegnanti contratti di lavoro regolari secondo le norme vigenti, questo ha consentito di avere un sensibile potere decisionale nella selezione degli insegnanti che negli anni si sono proposti alla nostra struttura e si è concretizzata nell’attuale organico composto da professionisti del settore e concertisti di livello nazionale e internazionale.

  • Altro punto di forza è la classe insegnanti; a differenza delle tante realtà sparse su tutto il territorio Officine Musicali, la scuola di musica di Castelfranco e le altre sedi convenzionate attraverso Nonaginta hanno sempre voluto offrire ai propri insegnanti contratti di lavoro regolari secondo le norme vigenti, questo ha consentito di avere un sensibile potere decisionale nella selezione degli insegnanti che negli anni si sono proposti alla nostra struttura e si è concretizzata nell’attuale organico composto da professionisti del settore e concertisti di livello nazionale e internazionale.



Il “Cantiere dei Suoni” è partito da una media di 30 allievi durante i primi anni, toccando punte di oltre 80 allievi in tempi più recenti e stabilendosi da ormai cinque anni su medie di 65 allievi frequentanti. Questo grazie ad una struttura di alto livello, da un punto di vista di insegnanti e contenuti, e grazie ad una gestione allargata all’unione del Sorbara che consente in periodi economici così difficili movimenti di largo respiro senza sacrificare la qualità a causa della mancanza di personale o di tagli economici

  • Il “Cantiere dei Suoni” è partito da una media di 30 allievi durante i primi anni, toccando punte di oltre 80 allievi in tempi più recenti e stabilendosi da ormai cinque anni su medie di 65 allievi frequentanti. Questo grazie ad una struttura di alto livello, da un punto di vista di insegnanti e contenuti, e grazie ad una gestione allargata all’unione del Sorbara che consente in periodi economici così difficili movimenti di largo respiro senza sacrificare la qualità a causa della mancanza di personale o di tagli economici






Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling