Il cuore ed il sistema circolatorio


Download 445 b.
Sana14.08.2018
Hajmi445 b.



Il cuore ed il sistema circolatorio



Il cuore ed il sistema circolatorio





Patologia coronarica



I fattori di rischio della malattia coronarica



I fattori di rischio della malattia coronarica



Fattori di rischio che non puoi controllare (immodificabili)



Fattori di rischio che non puoi controllare







Fattori di rischio controllabili (modificabili)

















Podismo e rischi: la disidratazione

  • Una perdita del 5% di acqua corrisponde alla perdita circa del 40% nella prestazione atletica.

  • Pericolo di aritmie cardiache

  • Bisogna bere prima, durante e dopo l’allenamento o la gara.



Podismo ed eventi cardiovascolari

  • Gli eventi cardiovascolari (angina, infarto miocardico e morte improvvisa) che si manifestano durante esercizio fisico, incorrono prevalentemente in soggetti fuori allenamento che si sottopongono a sforzi fisici particolarmente intensi.



La frequenza cardiaca

  • Per un allenamento efficace e sicuro è utile avere sempre sotto controllo la frequenza cardiaca e modificare il carico di lavoro in base alla frequenza che si vuole mantenere.















Fondo lento

  • Lavoro relativo ad una frequenza cardiaca pari al 75% di quella di soglia anaerobica.

  • Si usa per riscaldamento, defaticamento e recupero blandi.

  • Consumo energetico: è una miscela di grassi-zuccheri più ricca dei primi



Fondo intermedio

  • Frequenza cardiaca pari a 80% di quella di soglia.

  • Si usa per riscaldamento, defaticamento e recupero a ritmi un po’ più sostenuti.

  • Il consumo energetico è spostato più verso i grassi , rispetto agli zuccheri.



Fondo medio

  • La frequenza cardiaca è pari all’86% di quella di soglia.

  • Si usa per riscaldamento e defaticamento brillanti (se si vuole elevare il carico di una seduta di allenamento).

  • Consumo energetico prevalente di grassi.



Fondo lungo o veloce

  • La frequenza cardiaca è pari al 92% della soglia.

  • Questo ritmo, protratto per alcune decine di minuti, aumenta la resistenza.

  • Consumo energetico: miscela di grassi-zuccheri più ricca dei secondi.



Soglia aerobica

  • La frequenza è ovviamente quella di soglia aerobica.

  • Si usa questo ritmo per cercare di innalzare la soglia stessa o per aumentare la capacità lattacida, per esprimere ancora buone prestazioni anche con un accumulo non più trascurabile di acido lattico.

  • Di solito si eseguono ripetute alla soglia e relativi recuperi (interval training).



Podismo in età adulta e terza età

  • Camminare è un attività che non ha limiti di età e controindicazioni mediche



Podismo in età adulta e terza età

  • Numerosi studi hanno evidenziato come la comparsa di malattie importanti quali l’ipertensione arteriosa, la cardiopatia ischemica, il diabete ed altre malattie metaboliche, è molto più frequente in persone sedentarie rispetto a chi pratica una qualche forma di attività fisica.



Effetti del movimento

  • Migliora la capacità fibrinolitica del sangue

  • Aumento della produzione di endorfine:

  • Azione euforizzante

  • Miglioramento della cenestesi (percezione del sé corporeo) e del tono dell’umore

  • Favorisce la socializzazione

  • Azione antistress e antidepressiva



La vita sedentaria provoca:

  • Riduzione della massa muscolare

  • Riduzione del grado di mineralizzazione ossea

  • Accelerazione della degradazione degli organi in generale



Conclusioni

  • Camminare tre volte alla settimana, a giorni alterni,

  • è la formula ideale.



Conclusioni

  • E’ noto che l’effetto di un impegno fisico perdura per almeno 48 ore, mentre la fase di recupero, necessaria all’organismo per smaltire la fatica accumulata dura 24-36 ore.

  • In questo modo, un impegno motorio effettuato a giorni alterni va a stimolare un organismo che ha appena superato la fatica, ma che si trova ancora sotto il benefico effetto dell’attività svolta in precedenza



Conclusioni

  • La singola attività fisica dovrebbe avere una durata di 45-60 minuti, comprendenti una fase di riscaldamento ed una fase di recupero attivo dopo lo sforzo.



Conclusioni

  • In alternativa bastano almeno 20 minuti al giorno di camminata per avere ugualmente ottimi benefici per la salute.

  • Le camminate a passo sostenuto sono il tipo di esercizio più facile ed economico da praticare.

  • Ottimi esercizi anche la bicicletta, il nuoto ed il ballo.



Abbasso la vita sedentaria: Viva l’attività fisica!!!

  • Esercizio aerobico (cammminare, nuotare, andare in bicicletta) per

  • 20-30 minuti al giorno, 4-5 volte alla settimana

  • Riduce il peso corporeo

  • Aumenta l’HDL Colesterolo (il Colesterolo buono)

  • Riduce i Trigliceridi

  • Riduce la predisposizione alle trombosi



Grazie per l’attenzione





Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2019
ma'muriyatiga murojaat qiling