La Seconda guerra mondiale


Download 446 b.
bet3/10
Sana14.08.2018
Hajmi446 b.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10

Il 25 novembre 1936 la Germania firmò il Patto anti-Comintern (Internazionale Comunista) con il Giappone, in direzione antisovietica e il 6 novembre 1937 anche l’Italia fu accolta nel Patto. La Francia, che si considerava il vero garante dell’ordine uscito da Versailles, era ormai il principale ostacolo alla politica estera tedesca, cioè al programma hitleriano di espansione verso est.



La politica delle grandi potenze occidentali nei confronti di Hitler fu inizialmente ambigua o debole. In particolare l’Inghilterra era disponibile ad accettare una revisione dei confini tedeschi fissati a Versailles, a patto che ciò non alterasse eccessivamente l’equilibrio europeo. Tale politica condotta dal primo ministro Neville Chamberlain fu detta di appeasement (pacificazione, mediante concessioni).

  • La politica delle grandi potenze occidentali nei confronti di Hitler fu inizialmente ambigua o debole. In particolare l’Inghilterra era disponibile ad accettare una revisione dei confini tedeschi fissati a Versailles, a patto che ciò non alterasse eccessivamente l’equilibrio europeo. Tale politica condotta dal primo ministro Neville Chamberlain fu detta di appeasement (pacificazione, mediante concessioni).



La prima mossa tedesca nei confronti dello scardinamento dell’ordine di Versailles, fu l’Anschluss, l’annessione dell’Austria al Terzo Reich, il 13 marzo 1938. Questa volta tale atto non suscitò più alcuna reazione da parte dell’Italia.

  • La prima mossa tedesca nei confronti dello scardinamento dell’ordine di Versailles, fu l’Anschluss, l’annessione dell’Austria al Terzo Reich, il 13 marzo 1938. Questa volta tale atto non suscitò più alcuna reazione da parte dell’Italia.

  • Hitler fece suggellare a posteriori l'unione dell'Austria con la Germania con un plebiscito indetto per il 10 aprile 1938.

    • « Sei d'accordo con la riunificazione dell'Austria con il Reich tedesco avvenuta il 13 marzo 1938 e voti per la lista del nostro Führer Adolf Hitler? »
    •  99,71% in Austria e del 99,60% in Germania
  • https://www.youtube.com/watch?v=ERXnTLCJzok (cinegiornale, 1 minuto)



Subito dopo, Hitler sollevò la questione dei tre milioni di tedeschi presenti entro i confini della Cecoslovacchia e il 29 settembre 1938 fu convocata a Monaco una Conferenza a quattro: Hitler, Mussolini, Chamberlain, Deladier (primo ministro francese), in cui si decise, senza interpellare il governo della Cecoslovacchia, che essa doveva cedere al Terzo Reich la regione dei Sudeti (popolata da quasi tre milioni di tedeschi e un milioni di cechi). Chamberlain disse: “credo che sia la pace per il nostro tempo”. Si trattava di un’illusione, basata sull’ipotesi errata che Hitler fosse un politico tradizionale e che la sua aspirazione fosse solo quella di permettere alla Germania di contare di più in Europa. L’obiettivo finale del Führer era invece la conquista degli immensi spazi orientali e la sua meta era l’egemonia continentale.

  • Subito dopo, Hitler sollevò la questione dei tre milioni di tedeschi presenti entro i confini della Cecoslovacchia e il 29 settembre 1938 fu convocata a Monaco una Conferenza a quattro: Hitler, Mussolini, Chamberlain, Deladier (primo ministro francese), in cui si decise, senza interpellare il governo della Cecoslovacchia, che essa doveva cedere al Terzo Reich la regione dei Sudeti (popolata da quasi tre milioni di tedeschi e un milioni di cechi). Chamberlain disse: “credo che sia la pace per il nostro tempo”. Si trattava di un’illusione, basata sull’ipotesi errata che Hitler fosse un politico tradizionale e che la sua aspirazione fosse solo quella di permettere alla Germania di contare di più in Europa. L’obiettivo finale del Führer era invece la conquista degli immensi spazi orientali e la sua meta era l’egemonia continentale.

  • https://www.youtube.com/watch?v=Y9ms4y1zT1E (cinegiornale, firma, 1 minuto)



Nel marzo 1939 la Germania occupò anche il resto della Cecoslovacchia, creando il protettorato di Boemia e Moravia. L’Inghilterra accettò anche questa nuova aggressione, giustificandola con il fatto che la Boemia nell’Ottocento aveva fatto parte della Confederazione germanica ed era stata legata all’Austria fino al 1918.

  • Nel marzo 1939 la Germania occupò anche il resto della Cecoslovacchia, creando il protettorato di Boemia e Moravia. L’Inghilterra accettò anche questa nuova aggressione, giustificandola con il fatto che la Boemia nell’Ottocento aveva fatto parte della Confederazione germanica ed era stata legata all’Austria fino al 1918.

  • Questi territori diverranno tristemente noti anche per il campo di concentramento di Terezin (Theresienstadt), che raccoglieva tra gli altri molti bambini.

  • https://www.youtube.com/watch?v=Kn-COB4d6XY (poesie e disegni dei bambini di Terezin, 5 minuti)



Hitler rivolse alla Polonia una perentoria richiesta: entrare a far parte del Patto anti-Comintern. Il 26 marzo 1939, la Polonia rifiutò ufficialmente, Hitler decise allora di invaderla. L’occupazione avrebbe irrimediabilmente compromesso l’equilibrio europeo; ormai pienamente consapevole delle intenzioni egemoniche di Hitler, il 30 marzo 1939 Chamberlain pronunciò una solenne dichiarazione di garanzia di indipendenza della Polonia.

  • Hitler rivolse alla Polonia una perentoria richiesta: entrare a far parte del Patto anti-Comintern. Il 26 marzo 1939, la Polonia rifiutò ufficialmente, Hitler decise allora di invaderla. L’occupazione avrebbe irrimediabilmente compromesso l’equilibrio europeo; ormai pienamente consapevole delle intenzioni egemoniche di Hitler, il 30 marzo 1939 Chamberlain pronunciò una solenne dichiarazione di garanzia di indipendenza della Polonia.





Do'stlaringiz bilan baham:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling