La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione


Download 445 b.
Sana14.08.2018
Hajmi445 b.



La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione

  • La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione

  • alla relativa normativa di igiene del lavoro





Microclima

  • L’insieme dei fattori fisici ambientali che caratterizzano l’ambiente di lavoro (non necessariamente confinato) e che, assieme ai parametri individuali quali l’attività metabolica e l’abbigliamento, determinano gli scambi termici tra l’ambiente stesso e gli individui che vi operano.



Microclima

  • BENESSERE TERMICO :

  • - è rappresentato da quelle condizioni in cui l’organismo riesce a mantenere l’equilibrio termico (omeotermia) senza l’intervento del sistema di termoregolazione propria .

  • - ISO 7730: "quello stato della mente che esprime la soddisfazione verso l'ambiente termico"



Microclima

  • AMBIENTI DI LAVORO

  • Ambienti moderati :

  • lievi variazioni dei parametri microclimatici;

  • il sistema di termoregolazione del corpo umano è in grado di reagire efficacemente



Microclima

  • PARAMETRI DA MISURARE

  • Fattori fisici ambientali:

  • Temperatura dell’aria Ta (°C)

  • Velocità dell’aria VA (m/s)

  • Temperatura media radiante TR (°C)

  • Umidità relativa Ur (%)



Microclima





Illuminazione



Illuminazione

  • L’illuminazione rappresenta uno dei principali fattori ambientali atti ad assicurare il benessere nei luoghi di lavoro.



Illuminazione

  • Una corretta illuminazione

  • oltre a contribuire

  • all'incremento della

  • produttività, riveste grande

  • importanza nella

  • prevenzione degli infortuni

  • sul lavoro



Illuminazione

  • L’illuminazione dei luoghi di lavoro deve essere ottenuta

  • per quanto è possibile con luce naturale poiché essa è più

  • gradita all’occhio umano e quindi meno affaticante.



Illuminazione



Illuminazione

  • La luce solare diretta è sconsigliabile negli ambienti di

  • lavoro in quanto determina abbagliamento o fastidiosi

  • riflessi.



Illuminazione



Illuminazione

  • “L'illuminazione generale ovvero l'illuminazione specifica (lampade di lavoro) devono garantire un'illuminazione sufficiente e un contrasto appropriato tra lo schermo e l'ambiente, tenuto conto delle caratteristiche del lavoro e delle esigenze visive dell'utilizzatore.

  • Fastidiosi abbagliamenti e riflessi sullo schermo o su altre attrezzature devono essere evitati strutturando l'arredamento del locale e del posto di lavoro in funzione dell'ubicazione delle fonti di luce artificiale e delle loro caratteristiche tecniche.



Illuminazione

  • Riflessi e abbagliamenti: i posti di lavoro devono essere sistemati in modo che le fonti luminose quali le finestre e le altre aperture, le pareti trasparenti o traslucide, nonché le attrezzature e le pareti di colore chiaro non producano riflessi sullo schermo.

  • Le finestre devono essere munite di un opportuno dispositivo di copertura regolabile per attenuare la luce diurna che illumina il posto di lavoro”.





Rumore

  • Il RISCHIO DA RUMORE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

  • Valutazione del rischio in relazione alla normativa



Rumore

  • Riconoscimenti per ipoacusie da rumore



Rumore e



Rumore

  • ADEMPIMENTI D.Lgs 81/2008

  • La valutazione del rischio:

  • Art. 190

  • “[…] Il datore di lavoro valuta l’esposizione dei lavoratori al rumore […]”

  • Art. 17 comma 1 lett. a)

  • “[…] valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’art. 28”



Rumore

  • Documento di valutazione dei rischi

  • Contiene i risultati del processo di valutazione; inoltre contiene le misure intraprese dall’azienda per eliminare, ridurre o controllare i vari rischi presenti.

  • La Relazione Tecnica

  • Contiene i risultati delle misure effettuate; costituisce parte integrante del “Documento di valutazione dei rischi”.



Rumore

  • LEX, 8h: livello di esposizione giornaliera al rumore

  • (qualora l’esposizione giornaliera varia significativamente, può essere sostituito dal livello di esposizione settimanale)

  • ppeak : pressione acustica di picco

  • (riguarda la presenza di rumori impulsivi, ovvero di breve durata, ma di forte intensità)



Rumore

  • I LIVELLI DI ESPOSIZIONE

  • Sono quei livelli di esposizione al rumore (giornaliera

  • o di “picco”), al cui superamento corrispondono obblighi di intervento ben precisi



Rumore

  • Valori inferiori che fanno scattare l’azione:

  • LEX, 8h = 80 dB(A) - ppeak = 135 dB(C)

  • Valori superiori che fanno scattare l’azione

  • LEX, 8h = 85 dB(A) - ppeak = 137 dB(C)

  • Valori limite di esposizione

  • LEX, 8h = 87 dB(A) - ppeak = 140 dB(C)



Rumore

  • Al superamento dei valori inferiori di azione bisogna:

  • - Mettere a disposizione dei lavoratori i DPI

  • - Permettere l’accesso dei lavoratori ai test audiometrici



Rumore



Rumore



Autori

  • ISIS VALCERESIO BISUSCHIO prof.ssa DI FORTI MARISA

  •     prof.ssa PARIS CRISTINA

  •     prof.ssa ZINI LAURA

  • IPSSCTS VERRI BUSTO ARSIZIO prof.ssa CAMMARANO GIOVANNA

  • ISIS FACCHINETTI BUSTO ARSIZIO prof. CALAMUSA FRANCESCO

  •     prof.ssa PERONI ANNA MARIA

  • ISSP FIORINI BUSTO ARSIZIO prof.ssa CATTANEO STEFANIA

  • ITC TOSI BUSTO ARSIZIO prof.ssa RAMPONI MARIA ROSARIA

  •     prof.ssa MANCINI ANNA

  •     prof.ssa ALOISIO CARMELA

  • LICEO CANDIANI BUSTO ARSIZIO prof.ssa ANGELERI ELENA

  • LICEO CRESPI BUSTO ARSIZIO prof.ssa COLOMBO MARCELLA

  • LICEO PANTANI BUSTO ARSIZIO prof.ssa USLENGHI MARTA

  • IPC FALCONE GALLARATE prof. CASTELLI MAURIZIO

  •     prof. COSMA DANILO

  •     prof. GOMARASCHI SILVANO

  • ISIS PONTI GALLARATE prof. SARMAN ENZO

  •     prof. MORETTI ALESSANDRO

  •     prof. SABELLA MAURO

  • ITC GADDA ROSSELLI GALLARATE prof.ssa MAMMI' ANNA MARIA

  •     prof.ssa BARDELLI CRISTINA

  • IIS STEIN GAVIRATE prof. PERAZZOLO BRUNO

  •     prof. ZAGO MARCO

  • ISIS KEYNES GAZZADA prof.ssa CERI FRANCESCA

  • ISIS CITTA' LUINO LUINO prof.ssa SERGI DANIELA

  •     prof.ssa BINDA MARIA CORINNA

  • IPSIA PARMA SARONNO prof.ssa TORRISI MARIA

  •     prof. RANCO ALBERTO

  • ITIS RIVA SARONNO prof. MESSINA SALVATORE

  • IIS DON MILANI TRADATE prof.ssa SANTANDREA EMILIA

  • ITPA MONTALE TRADATE prof.ssa SCALISI AGATA

  • IPA DE FILIPPI VARESE prof. SAVIANO LUIGI

  •     prof. BERNASCONI OSCAR

  • ISIS NEWTON VARESE prof. NAZZARI ALBERICO

  • ISIS MANZONI VARESE prof.ssa RUDI ANTONELLA

  • ISISS DAVERIO VARESE prof.ssa BALESTRA CHIARA

  •     prof.ssa SPADOLINI MARIA LUIGIA

  • Coordinamento, redazione: USP Emanuela Chiarenza, Vito Ilacqua

  • INAIL Claudio Zanin




Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling