Le sorgenti dei Colli Euganei


Download 445 b.
Sana05.09.2017
Hajmi445 b.


Le sorgenti dei Colli Euganei


I Colli Euganei: formazione

  • I colli sono il risultato di masse vulcaniche che solidificarono sotto uno strato di rocce sedimentarie del cretaceo e dell’eocene (scaglia rossa e marna).

  • L’erosione ha portato alla superficie il magma solidificato.



I Colli Euganei: le rocce

  • Le rocce sedimentarie si formarono dal deposito di fanghiglie calcaree e di microrganismi (130 milioni di anni fa).

  • Dall’oligocene al quaternario le eruzioni sottomarine portarono alla formazione di rocce ricche di silice, molto acide (fino a 2 milioni di anni fa).



I Colli Euganei: le rocce



I Colli Euganei: le acque sotterranee di tipo termale

  • Le acque provengono dalle zone alpine e prealpine del Veneto occidentale. Scendono nelle profondità della terra fino ad oltre 4000 m riscaldandosi ed arricchendosi in sali.

  • Risalgono incontrando le rocce vulcaniche dei colli.



I Colli Euganei oggi: piccoli agglomerati distribuiti su tutta la superficie.





Le sorgenti e le rocce

  • I colori indicano:

  • Marrone: basalto e tufo basaltico

  • Verde: roccia sedimentaria

  • Rosa: trachite e riolite

  • Verde chiaro: depositi quaternari

  • Viola: le sorgenti analizzate

















Le sorgenti: metodi di analisi

  • Sul posto sono state misurate la temperatura e la portata

  • In laboratorio sono stati determinati:

    • pH con pH-metro
    • Conducibilità con conduttimetro
    • Durezza per titolazione con EDTA sale sodico
    • Alcalinità per titolazione con HCl 0.02 M
    • Nitrati per spettrofotometria UV a 220 nm
    • Cloruri per turbidimetria a 440 nm


Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n.1 Praglia ha una portata di 1 litro al minuto.

  • Presenta concentrazioni basse di sali disciolti e cloruri, ma abbastanza elevate di nitrati.

  • La temperatura è la più elevata tra le sorgenti controllate.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 1 si trova all’interno dell’abbazia di Praglia, un monastero benedettino del 1400.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 2 Ronco sgorga dalle pendici del monte Venda.

  • E’ un’acqua di composizione media con concentrazione ridotta di cloruri e nitrati.

  • Presenta una temperatura inferiore alla media delle altre sorgenti.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 3 si trova a Luvigliano, presso la villa dei vescovi.

  • Presenta un’acqua abbastanza ricca di sali e di nitrati.

  • E’ la sorgente con la portata più elevata.



Immagini delle sorgenti

  • Le sorgenti n. 4 n. 5 si trovano a Villa di Teolo, ai piedi del Monte Grande.

  • La sorgente n. 5 Farnea presenta una concentrazione di nitrati elevata.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 6 Canola si trova a Teolo.

  • Rispetto alle altre sorgenti presenta concentrazioni elevate di nitrati e cloruri.

  • Potrebbe essere inquinata da acque di scarico.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 7 Fontanafredda presenta la concentrazione di sali più elevata.

  • I nitrati hanno concentrazione elevata, ma i cloruri hanno una concentrazione media.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 9 Busa della Casara sgorga dalle pendici del Monte Venda.

  • Nell’antichità alimentava un acquedotto romano.

  • E’ un’acqua di ottima qualità.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 10 Fonte Regina sgorga da una roccia sedimentaria.

  • Nell’antichità alimentava un acquedotto romano.

  • E’ un’acqua di composizione media.



Immagini delle sorgenti

  • La sorgente n. 11 Maccà sgorga da un colle alto solo 234 m.

  • Presenta l’acqua migliore tra tutte le sorgenti analizzate.

  • La concentrazione di cloruri e nitrati è bassa.



Le sorgenti dei Colli Euganei

  • Bibliografia

  • Gastone Cusin, Le sorgenti dei Colli Euganei, Parco Regionale dei Colli Euganei. Da questo testo, a pag. 56, è stata tratta la foto della sorgente Maccà.

  • Claudio Grandis, I mulini ad acqua dei Colli Euganei, Parco Regionale dei Colli Euganei.

  • Piccoli e al., dal sito del Museo di Geologia e Paleontologia dell’Univeristà di Padova, www.musei.unipd.it/geologia/index.html

  • G.B. Pellegrini, Edifici vulcanici estinti: Colli Euganei, www.igmi.org/filepdf/indice/69.pdf




Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling