L’imperatore Francesco Giuseppe non riusciva a gestire la Questione balcanica


Download 445 b.
Sana14.08.2018
Hajmi445 b.





























L’imperatore Francesco Giuseppe non riusciva a gestire la Questione balcanica:

  • L’imperatore Francesco Giuseppe non riusciva a gestire la Questione balcanica:

  • Nel corso del tempo aveva perso le regioni italiane, ma si erano formati nuovi stati a sud: Bosnia, Montenegro, Albania, Macedonia, Transilvania

  • Tra tutti emergeva la Grande Serbia, che cercava l’indipendenza, il panslavismo, lo sbocco sul mare



Crollo delle monarchie europee e nascita delle repubbliche. Scomparsa degli imperi austro-ungarico, tedesco, russo, turco

  • Crollo delle monarchie europee e nascita delle repubbliche. Scomparsa degli imperi austro-ungarico, tedesco, russo, turco

  • Nuovo assetto dell’Europa

  • prima dopo



alla fine della I Guerra Mondiale i rappresentati dei serbi, dei croati e degli sloveni, proclamano il 4 dicembre 1918 la nascita del “Regno dei serbi, dei croati e degli sloveni”. Venne riconosciuta l’indipendenza ad un nuovo Stato sorto dalle rovine dell’Impero austroungarico, la Jugoslavia, comprendente Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Macedonia, Kosovo e Montenegro. 

  • alla fine della I Guerra Mondiale i rappresentati dei serbi, dei croati e degli sloveni, proclamano il 4 dicembre 1918 la nascita del “Regno dei serbi, dei croati e degli sloveni”. Venne riconosciuta l’indipendenza ad un nuovo Stato sorto dalle rovine dell’Impero austroungarico, la Jugoslavia, comprendente Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Macedonia, Kosovo e Montenegro. 

  • dal 1929 assume il nome: “Regno di Iugoslavia” che significa REGNO DEI POPOLI SLAVI DEL SUD e fu un tentativo debole di superare i conflitti emergenti tra croati e serbi





ne seguono:

    • ne seguono:
    • guerra partigiana di liberazione condotta da comunisti e monarchici
    • guerra civile tra croati (alleati a Hitler) e serbi
    • guerra tra comunisti e monarchici


Alla fine della II Guerra Mondiale nacque una nuova repubblica federale formata da:

  • Alla fine della II Guerra Mondiale nacque una nuova repubblica federale formata da:

  • CROAZIA

  • SLOVENIA

  • MONTENEGRO

  • MACEDONIA

  • BOSNIA-ERZEGOVINA

  • SERBIA ( con le repubbliche autonome di Vojvodina e Kosovo)



Tito nel 1948 attuò il tentativo di creare un’identità nazionale superiore, “ideologica”:

  • Tito nel 1948 attuò il tentativo di creare un’identità nazionale superiore, “ideologica”:

    • il socialismo avrebbe creato un uomo nuovo, non definito etnicamente
    • nei successivi 25 anni la Jugoslavia fece grandi progressi nel campo industriale e culturale
    • fu favorita la piccola proprietà privata contadina e l’autogestione delle fabbriche
    • il rigore della censura fu allentato e la stampa fu più libera


Negli anni ’70 l’equilibrio jugoslavo parve rompersi perché due radicali revisioni della Costituzione avevano accresciuto i poteri delle sei repubbliche e i partiti all’interno di esse cercarono di ottenere una maggiore indipendenza. Gli Sloveni, i Croati

  • Negli anni ’70 l’equilibrio jugoslavo parve rompersi perché due radicali revisioni della Costituzione avevano accresciuto i poteri delle sei repubbliche e i partiti all’interno di esse cercarono di ottenere una maggiore indipendenza. Gli Sloveni, i Croati

  • ( molto vicini a modelli europei – avevano fatto parte dell’Impero Asburgico) e i Serbi del nord si lamentavano perché i frutti del loro lavoro andavano troppo a vantaggio delle repubbliche più arretrate di Bosnia, Macedonia e Montenegro ( ex Impero Ottomano). Seguirono epurazioni di uomini politici ritenuti pericolosi. Nel 1974, con la nuova Costituzione, i cittadini jugoslavi dovevano dichiarare se erano SERBI, CROATI, MUSULMANI oppure JUGOSLAVI ( non appartenenti a nessuna delle precedenti etnie)



alla sua morte (1980)

  • alla sua morte (1980)

    • non vi è una personalità altrettanto autorevole
    • il processo di unità non è consolidato
  • fallisce il progetto di autogestione

  • riappaiono le differenze socio-economiche tra le parti dello stato

    • Slovenia e Croazia più vicine all’Europa
    • le altre regioni penalizzate dall’arretratezza


Tito governò con grande carisma personale ed in questo periodo le etnie hanno convissuto senza tensioni particolarmente acute.. La dittatura era ferrea ma non totalitaria. Fu protagonista di un’accorta politica estera che gli procurò l’aiuto finanziario degli U.S.A. e dell’Occidente.

  • Tito governò con grande carisma personale ed in questo periodo le etnie hanno convissuto senza tensioni particolarmente acute.. La dittatura era ferrea ma non totalitaria. Fu protagonista di un’accorta politica estera che gli procurò l’aiuto finanziario degli U.S.A. e dell’Occidente.

  • C’era nel governo e nella classe politica della Federazione Jugoslava una prevalenza dei SERBI.







Serbi 8.140.000

  • Serbi 8.140.000

  • Croati 4.428.000

  • Musulmani 2.000.000

  • Sloveni 1.750.000

  • Albanesi 1.730.000

  • Macedoni 1.340.000

  • Montenegrini 579.000

  • Ungheresi 427.000

  • Romi 168.000

  • “Iugoslavi” 1.219.000



Nessuna delle etnie è stata così preminente sulle altre da costituire uno stato unitario sul modello europeo

  • Nessuna delle etnie è stata così preminente sulle altre da costituire uno stato unitario sul modello europeo

  • i Serbi, più probabili candidati a questo compito storico, ne sono stati impediti dagli interessi dei grandi imperi









  • 1989 Il nazionalista serbo Milosevic revoca l’autonomia del Kosovo. In Slovenia e Croazia per reazione si fa strada l’idea di una secessione dalle più arretrate regioni del sud.

  • 1991 Slovenia, Macedonia e Croazia dichiarano l’Indipendenza

  • L’indipendenza di Slovenia e Macedonia, dove non esistevano significative minoranze SERBE, fu facilmente accettata dalla Serbia che col Montenegro aveva formato la REPUBBLICA FEDERALE DI JUGOSLAVIA























Confermata la Repubblica Federale di Jugoslavia di Serbia e Montenegro sciolta nel 2003

  • Confermata la Repubblica Federale di Jugoslavia di Serbia e Montenegro sciolta nel 2003

  • Nasce la Repubblica di Bosnia con capitale Sarajevo formata da due entità

  • - Federazione croato-musulmana (51%)

  • - Repubblica serba di Bosnia 49% )





1988 febbraio: offensiva dei serbi

  • 1988 febbraio: offensiva dei serbi

  • 1999 attacchi aerei della Nato contro la Serbia. Esodo di profughi albanesi.

  • 9 giugno: nella base Nato di Kumanovo (in Macedonia) viene firmato l’accordo che prevede il ritiro dei militari serbi dal Kosovo. Esodo di profughi serbi.

  • 2008 Il kosovo dichiara unilateralmente la sua indipendenza








Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling