N o t I z I a r I o d I san vendemiano qui edizioni


Download 215.76 Kb.
bet1/3
Sana14.08.2018
Hajmi215.76 Kb.
  1   2   3

n. 1 • Luglio 2013

N O T I Z I A R I O   D I



SAN VENDEMIANO

QUI EDIZIONI

Edizione Locale di San Vendemiano

luglio 2013

Proprietario Editore:

S.E. Servizi Editoriali S.r.l. 

Via Roma, 246 - 33019 Tricesimo

Tel. 0432.797480 - Fax 0432.883623 

Direttore responsabile:

Silvano Bertossi

Stampa: Sincromia Srl

(Roveredo in Piano - PN)

Finito di stampare: luglio 2013

Registr. Trib. di Udine

n. 9/2001 del 5-03-2001

www.servizieditoriali.it

E-mail: info@servizieditoriali.net

Nessuna parte della pubblicazione

è riproducibile senza il consenso dell’editore

e dell’Amministrazione Comunale.

3

C



ara concittadina, caro concittadino, con questo notiziario desideriamo comunicare

le opere e i servizi più rilevanti dello scorso anno e della prima metà del 2013.

La costanza e la dedizione con cui abbiamo assolto l”impegno amministrativo, uni-

tamente alla competente azione dell’apparato comunale, hanno permesso di raggiungere

buoni risultati che migliorano la qualità di vita di chi lavora a San Vendemiano.

Penso al nuovo Asilo che ha visto l’avvio energico dei lavori in autunno: un bellissimo investimento

per il futuro dei bambini e delle bambine che cresceranno nel comune di San Vendemiano.

Ma penso anche a molti altri investimenti quali ad esempio quelli finalizzati a ridurre i consu-

mi migliorando l’efficienza energetica e ambientale dell’illuminazione pubblica: diverse vie cit-

tadine e le nuove lottizzazioni sono state infatti realizzate con l’innovativa tecnologia a led.

Ed ancora si è proseguito nel sostegno agli asili parrocchiali, con contributi straordinari in

aggiunta a quelli ordinari; la sistemazione delle scuole dell’obbligo, grazie anche ai contribu-

ti ottenuti con l’impegno dell’On. Guido Dussin, che colgo l’occasione per ringraziare.

E, pensando al sociale, i molti interventi realizzati hanno permesso sia di mantenere il livello

di sostegno a nuclei in difficoltà o a persone in stato di bisogno, sia di garantire la collabora-

zione con la Residenza Socio Assistenziale “Papa Luciani”, il Ceod, le Associazioni del volon-

tariato, etc.

Durante tutto l’anno il territorio è costantemente monitorato e, grazie ad una miriade di

interventi e di attenzioni, viene conservato pulito, in ordine e molto decoroso. 

Crediamo profondamente che mantenere le aree pubbliche, ovvero di tutti, in buone condi-

zioni sia una delle migliori espressioni per comunicare, anche a chi viene da fuori comune,

che si ama e si rispetta il proprio paese come la propria casa. Per questo anche nell’anno

appena trascorso, abbiamo realizzato progetti che magari non si “vedono” ma che sono fon-

damentali per ottenere tale risultato, quali sono, a semplice titolo di esempio, la pulizia delle

caditoie o la giornaliera raccolta delle foglie in autunno (in uno dei comuni più alberati del

comprensorio).

La situazione finanziaria del comune è buona perché oltre ad avere, come sempre, rispettato il

patto di stabilità e gli equilibri del bilancio, abbiamo anche utilizzato residui che non potevamo

spendere per opere e investimenti (causa il patto di stabilità) e li abbiamo destinati alla estin-

zione di diversi mutui, rendendo ancora più sano il sistema finanziario del nostro comune.

In questo notiziario illustriamo le principali attività svolte a favore del territorio e della

comunità che vi abita rendendolo vivo. Molte altre iniziative sono in corso e contribuiscono

a mantenere il buon equilibrio e la straordinaria positività del nostro comune.

Cordialmente

Il Sindaco

Sonia Brescacin

Il Saluto

del Sindaco

5

4

S



ono partiti ormai da diversi mesi i lavori del nuovo asilo nido e dei servizi generali che

serviranno anche alla scuola materna; si vede velocemente la struttura crescere e

prendere forma. L’opera è stata appaltata nel corso della scorsa estate ed il contrat-

to, firmato a luglio, prevede la consegna dei lavori nel mese di marzo 2014. Si tratta di un

investimento che offrirà alle famiglie un servizio nuovo, qualificante, in una struttura acco-

gliente, che farà crescere generazioni di bambini e bambine grazie non solo alla professiona-

lità degli operatori ma anche alla qualità della struttura che è in costruzione. I lavori preve-

dono la realizzazione di un corpo per 60 bambini fino ai 3 anni, con aule, laboratori, servizi

e l’affaccio al giardino sul lato verso il torrente Cervada. Inoltre sono realizzati tutti i servi-

zi generali necessari anche al secondo stralcio dei lavori della scuola materna ovvero:

ingresso, uffici, infermeria, cucina, sala mensa, depositi, magazzini, impianti, etc. Rispetto

alla precedente gara d’appalto, dove il Comune ha rescisso il contratto con la ditta, non solo

il Comune non ha pagato un euro all’impresa, ma ha incassato il risarcimento dei danni per

inadempimento per 541.000 euro. Il Tribunale ha infatti dato ragione al Comune,  confer-

mando la legittimità del suo operato, e ha condannato la ditta a pagare al Comune i danni.

La ditta inadempiente ha quindi versato al Comune, attraverso l’assicurazione, un risarci-

mento danni per 541.000 euro. Il Comune si trova quindi con 541.000 euro in più che abbas-

sano di fatto il costo del nuovo asilo. Nel Piano Opere Pubbliche 2013 é stata inserita la pre-

visione del secondo stralcio relativo alla Scuola Materna e l'Amministrazione Comunale si  é

già attivata per la progettazione di tale importante opera.





Il nuovo

asilo nido

integrato

LAVORI PUBBLICI

C

ompletati i lavori della nuova palestra di Saccon, già diverse associa-



zioni del Comune hanno trovato ospitalità nell’impianto (ginnastica

artistica, arti marziali, calcetto, etc.). Realizzata anche grazie ad un

contributo regionale ottenuto nel 2009 (che ha finanziato solo 6 impianti di

nuova realizzazione in tutto il Veneto), l’impianto è di  tipo polifunzionale: permette infatti

di praticare diversi sport, ospitare campionati autorizzati dal CONI, ma anche vivere momen-

ti di comunità, di carattere sociale e culturale. “L’attenzione dell’Amministrazione comuna-

le è sempre stata rivolta all’attività giovanile, per offrire ai giovani del paese la possibilità di

praticare attività fisica e di scegliere tra diverse discipline sportive” – spiega l’Assessore

Nereo Tomasella - “Non solo nuove associazioni potranno esercitarsi in questa palestra, ma

le associazioni già presenti in comune potranno avere maggiori spazi e disponibilità per svi-

luppare la loro attività”. La nuova palestra è stata ubicata nell’area di proprietà del Comune

(di circa 9.000 mq), in modo da rendere possibile la realizzazione, nel retro, di impianti spor-

tivi all’aperto (es. beach volley, calcetto, etc), arricchendo il complesso sportivo e ricreativo,

ed offrendo ai cittadini molteplici possibilità di incontro, di vita di comunità, di punti di rife-

rimento collettivi. È inoltre stata definita la Convenzione con la Parrocchia per la realizza-

zione dell’oratorio di Saccon, in cui il Comune mette a disposizione il terreno dove la comu-

nità parrocchiale potrà costruire i nuovi spazi oratoriali.



La nuova

palestra

di Saccon

SPORT

campo da calcetto

campo da

beach volley

Possibili sviluppi futuri dell'area retrostante di proprietà del Comune


LAVORI PUBBLICI

6

I



narrestabile. È il successo della “Casa dell'Acqua” inaugurata lo scorso luglio a San

Vendemiano, in via De Gasperi vicino al parco giochi, grazie al Consorzio SISP ed al con-

tributo di Veneto Banca. E da allora non c’è mai stata “tregua” nell’erogazione: lo dimo-

strano le moltissime persone che durante tutte le ore del giorno di recano a rifornirsi di

acqua frizzante o naturale. Si tratta di un servizio ecologico, economico e per tutti.

La casetta infatti non solo permette ai cittadini di acquistare acqua a prezzi contenuti ma

riduce anche il conferimento delle bottiglie di plastica, a beneficio dell’ambiente. Si stima

infatti che ogni giorno siano più di 1.000 le bottiglie di plastica da 1,5 litri che vengono

risparmiate.Si tratta di un servizio in più che contribuisce a far cambiare le abitudini dei cit-

tadini, permettendo di far risparmiare le famiglie, riducendo le bottiglie in Pet e le emissio-

ni di anidride carbonica per produzione e trasporto delle bottiglie in plastica. È l'acqua di

tutti, proviene dall’acquedotto pubblico ed è sottoposta ad oltre mille analisi all’anno, ulte-

riormente microfiltrata e refrigerata. L’acqua arriva direttamente dalle fonti tramite la rete

ed è microbiologicamente pura. L’Italia è il primo paese in Europa per consumo di bottiglie

in plastica per l’acqua. Con la possibilità di potersi recare alla casetta è stato stimato che si

avrà un risparmio fino a 200 euro all’anno per le famiglie che ora la comperano al super-

mercato. Un successo, in un bicchier d’acqua!



Casa

dell’acqua:

un servizio

accolto con

grande

entusiasmo



Nuova

illuminazione

a led per

Via Marconi

e Via Lourdes

a Zoppè

P

iazza di Zoppè, via Marconi e via Lourdes sono state illuminate con la nuova tecno-



logia a led, sostituendo gli impianti esistenti da oltre quaranta anni, oramai obsoleti

e poco illuminanti.

L'Amministrazione Comunale, stimolata dalla positiva esperienza fatta con i modelli già

attuati sul territorio comunale, intende fare della nuova tecnologia di illuminazione pubbli-

ca un esempio da adottare in progress per gli interventi futuri.

L'assessore Giorgio Bettin evidenzia come tale soluzione permetta di raggiungere i migliori

risultati tra i quali: l'abbattimento dei costi grazie alla riduzione dei consumi di circa il 40%

e quello dei futuri costi di manutenzione, il rispetto dell'ambiente attraverso la riduzione

dell'inquinamento luminoso. L'intervento, del costo complessivo di 185.000 euro, è stato

realizzato anche grazie ad un contributo regionale di 100.000 euro.

Vista la positiva esperienza già maturata e la soddisfazione dei cittadini che si sentono mag-

giormente sicuri con la nuova illuminazione, l’Amministrazione comunale intende continua-

re anche in altre vie cittadine con questi interventi.

Con il ribasso d’asta dei lavori realizzati lo scorso anno inoltre è stata completata l’illumi-

nazione delle via Tarvisio e via Redipuglia, illuminando a nuovo il quartiere residenziale.


LAVORI PUBBLICI

L’

Ufficio Lavori Pubblici Comunale ha redatto nei mesi scorsi un progetto di amplia-



mento del cimitero, per la realizzazione di una nuova struttura destinata ad ospi-

tare ossari e loculi.

L'area in cui sarà ubicato l'intervento è posta a Nord del cimitero esistente, in continuità dei

loculi già presenti.

L'importo totale dell'opera, comprensivo degli oneri accessori, è pari a euro 99.950.  A breve

inizieranno i lavori.





Cimitero

capoluogo:

costruzione

di ossari e loculi

8

9



8

N

umerose sono le strade che si sono rifatte il “look” a vantaggio di una maggiore



sicurezza del traffico, sia esso automobilistico, ciclabile o pedonale.

La programmazione fatta dall' Amministrazione Comunale ha seguito due direzio-

ni di intervento, aventi entrambe come obiettivo il rifacimento del tappeto d'usura.

Da un lato sono stati eseguiti lavori d asfaltatura direttamente dal Comune attraverso uno

specifico appalto; dall’altro lato abbiamo ricercato e ricevuto la collaborazione fattiva con

alcuni enti intervenuti con scavi e opere per nuove reti di sottoservizi.

Le strade oggetto d'intervento sono distribuite su tutto il territorio comunale e sono:

• 

zona Saccon : via San Felice e via San Michele;



• 

zona Centro-Borghetto: via Mare;

• 

zona Zoppè:  via Fontane, tratto di via Lourdes, via Marconi, via San Tiziano, via Luzzati,



via Tagliamento (tratto) e via Chiarini.

Altro importante intervento è stato eseguito nella curva di via Roma con la stesa di un tap-

peto di tipo drenante garantendo così un'elevata sicurezza anche in situazioni di avversità

atmosferiche particolari. I lavori sono completati.





Asfaltatura

strade

comunali

A

B

D

C

FOTO A e B:

Asfaltatura di via Marconi - Zoppè

FOTO C:

Asfaltatura via Mare

FOTO D:

Asfaltatura via San Michele - Saccon

È

in corso il completamento della riqualifi-



cazione di un tratto di via Garibaldi, trat-

to questo ubicato nella parte terminale

verso via Resistenza.

I lavori hanno avuto come obiettivo principale la

realizzazione di una serie di opere riqualificative

del sito, e in particolare, la pista ciclo-pedonale

separata dall'attuale sede stradale, la nuova illu-

minazione pubblica a “led” e la realizzazione di

nuovi spazi a parcheggio a servizio dell'abitato e della scuola.

Altra modifica importante sarà quella relativa all’arretramento della cabina dell'enel, per-

mettendo così finalmente di attuare il collegamento della stessa con via Resistenza.

I lavori sono stati attuati mediante un accordo urbanistico con la proprietà privata.





In fase di

completamento

i lavori lungo

Via Garibaldi

S

ono in corso di esecuzione i lavori di posa della condotta fognaria principale da Zoppè



sino a Cosniga. L’intervento interessa via Del Sasso, via Lourdes, via Dante.

L’opera è realizzata dalla Servizi Idrici Sinistra Piave e rappresenta l’ultimo interven-

to per completare la condotta principale su tutto il Comune.

Si tratta di un intervento importante per l’ambiente, uno dei primi e principali servizi civili

di un paese.



Rete fognaria

in fase di completamento

a Zoppè e Cosniga

lavori per oltre 830 mila euro

S

ono in fase di completamento i lavori di



posa delle condotte fognarie secondarie

delle vie residenziali di Saccon, che per-

metteranno di allacciare alla fognatura comu-

nale Via San Felice, Vicolo Aquileia, Via Trieste

(pista ciclabile), Vicolo Saccon, Via Giorgione,

Vicolo Cima e i collegamenti delle reti esistenti

in zona industriale di Zoppè al collettore princi-

pale di Via Calmaor e di Via Palù.





A Saccon 

realizzati

gli allacciamenti

alla fognatura

anche delle vie secondarie

lavori per oltre 530 mila euro

S

i tratta dei lavori di riqualificazione del-



l'incrocio di via Friuli in ingresso dalla

Strada Statale 13, “Pontebbana”, median-

te la realizzazione di una rotatoria e la comple-

ta riorganizzazione dell'intero nodo stradale.

L'Amministrazione Comunale ha ritenuto oppor-

tuno dar corso ad un progetto nel quale sono

stati definiti gli aspetti tecnologici, funzionali ed

estetici delle opere da realizzare.

La realizzazione dell'opera vede l’intervento congiunto del comune e di una azienda locale,

grazie alla firma di una Convenzione con cui la ditta si è impegnata nell'acquistare l'im-

pianto di illuminazione pubblica a led per la nuova rotatoria.



Riqualificazione

rotatoria

Via Friuli

L

a pulizia delle caditoie è importante: per questo ogni anno ci impegniamo con un pro-



getto specifico, finalizzato all'esecuzione dei lavori di pulizia delle caditoie e dei rela-

tivi pozzetti stradali di raccolta delle acque meteoriche.

L' Amministrazione Comunale da molti anni ed in maniera sistematica ha dato avvio a que-

sto “progetto obiettivo” con lo scopo di ristabilire la perfetta efficienza del sistema fogna-

rio e delle acque piovane per una maggiore sicurezza viaria.

I lavori sono eseguiti dalle maestranze del reparto comunale delle manutenzioni al di fuori

dell'ordinario orario di servizio o da una ditta esterna.

A titolo di esempio ricordiamo che negli ultimo tre anni sono state pulite più di 900 cadi-

toie distribuite su tutto il territorio comunale. 



Progetto - Obiettivo

Pulizia Caditoie


ISTRUZIONE

11

10



A

ttraverso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Ministero dell’Istruzione e la

Regione Veneto, il Comune di San Vendemiano ha sviluppato un progetto per 190

mila euro, nell’ambito del “Piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici sco-

lastici, con particolare riguardo a quelli insistenti nelle zone soggette a rischio sismico”.

Una bella opportunità per San Vendemiano che potrà realizzare nuovi interventi di riquali-

ficazione delle scuole, ammodernizzando le strutture e adeguando gli edifici alle norme

antisismiche e a favore della sicurezza.

Siamo felici di questo finanziamento e ringraziamo l’On. Guido Dussin  e la Regione Veneto

per questo, perché la scuola è uno dei punti principali di attenzione, da sempre, dell’impegno

dell’Amministrazione Comunale. Questo contributo si aggiunge agli altri degli scorsi anni

offrendoci la possibilità di continuare a rendere le nostre scuole più moderne e più sicure.



Lo scorso anno sono stati infatti realizzati LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA SCUOLA

MEDIA DI SAN VENDEMIANO.

Interventi sulla sicurezza dell’edilizia scolastica realizzati con finanziamento ministeriale gra-

zie all’On. Gudio Dussin  per euro 150.000.

Si sono conclusi i lavoro dell’importante progetto di manutenzione straordinaria dell’edificio

delle Scuole Secondarie di San Vendemiano e dell’annesso palazzetto dello sport.

Nel 2009 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha approvato il programma straordi-

nario degli interventi, includendo il progetto di San Vendemiano, finanziandolo con fondi FAS,

ovvero derivanti dalla UE, per euro150.000.

“Il progetto di manutenzione degli edifici scolastici

intende rispondere alle esigenze di sicurezza del

patrimonio scolastico comunale – afferma il Sindaco

Sonia Brescacin. Si tratta di locali utilizzati sia dai

bambini che dall’intera comunità ed è nostro dovere

e impegno rimuovere  le situazioni di rischio che si

possono verificare. 

Grazie a questa risorsa, è stato possibile realizzare i

seguenti interventi: 

• 

sostituzione dei serramenti e dei vetri danneggiati;



• 

sostituzione dei ventilconvettori per una resa più efficiente dell’impianto;

• 

installazioni di protezioni all’interno della struttura degli edifici scolastici e nelle aree gioco;



• 

messa in sicurezza di alcuni accessi alle strutture.





Nuovi

interventi

per le scuole



Diritto

allo studio

L’

Amministrazione Comunale, nonostante gli anni sempre più difficili, ha posto in esse-



re quanto possibile, impegnandosi con propri oneri per favorire il diritto allo studio e

contenere i rincari a carico delle famiglie. Le tariffe dei servizi scolastici non hanno

subito variazioni sostanziali, dove i costi per la mensa si mantengono contenuti grazie alla col-

laborazione delle lavoratrici socialmente utili. Per quanto riguarda i libri di testo per gli alun-

ni della Scuola Secondaria di I grado è confermato il contributo del comune a copertura di

circa un terzo delle spese. Si confermano invariate anche le tariffe per il servizio di trasporto

scolastico e continua, infine, il prezioso servizio di sorveglianza all’esterno dei plessi scolastici

effettuato dai “nonni vigili”. Sono poi numerosi i servizi e le attività, svolte in collaborazione

con l'Istituto Comprensivo, che l'Amministrazione Comunale sostiene affinché l'insegnamento

e la didattica offerti siano tra le forme di apprendimento migliori sul territorio:

• 

il servizio di trasporto scolastico gratuito per gite/uscite didattiche degli alunni;



• 

il supporto psicologico ai ragazzi, attraverso il servizio "Spazio Ascolto" e gli incontri di appro-

fondimento sul tema dell'affettività, svolti all'interno della scuola, in collaborazione con l'Ulls 7;

• 

le Lezioni Concerto, realizzate a scuola, in collaborazione con la Scuola di Musica "A.Coletti";



• 

la partecipazione degli alunni ad attività ed iniziative varie, di comprovata qualità ed in

collaborazione con il corpo docenti.

Da quest'anno, poi, c'è un'iniziativa in più, che vede coinvolte le classi della nostra Scuola

Secondaria di I° grado. Si chiama: progetto "Libernauta Junior".

Si tratta di un progetto di promozione della lettura di interesse sovracomunale, perché coin-

volge in un legame stretto di rapporti formativi ed interazioni i Comuni e gli Istituti Scolastici

di San Vendemiano, Conegliano, Farra di Soligo, Pieve di Soligo, Susegana e Vazzola. 

Il progetto si compone di due momenti:

• 

lo stimolo alla lettura: gli alunni affrontano la lettura della migliore narrativa per ragazzi



e "giovani adulti" segnalata. Con l'ausilio del corpo insegnanti, i ragazzi vengono guidati al

giusto approccio alla conoscenza del testo e alla sua interpretazione;

• 

il concorso: al termine della lettura, ad ogni ragazzo si richiede di ripensare alle coperti-



ne dei libri che più sono stati apprezzati, riformulandole con la tecnica artistica che meglio

lascia libero sfogo alla loro fantasia. Tutti questi disegni vengono poi giudicati da un'appo-

sita giuria che ne decreta i vincitori.

Gli obiettivi d'area che hanno portato queste realtà comunali e le scuole del territorio a

creare un così articolato progetto di affiancamento alla didattica sono:

• 

collaborare nella promozione dell'interesse per la lettura;



• 

far conoscere e potenziare le abilità personali. 

• 

contribuire allo sviluppo dell'immaginario attraverso l'esperienza della narrazione;



• 

diffondere la pratica della lettura individuale, come ritorno a testi ascoltati con piacere o

esplorazione di testi da leggere agli altri;

• 

ampliare la proposta con testi ed autori che gli studenti  hanno mostrato di apprezzare;



• 

offrire uno spazi di relazione interpersonale cooperativa e promuovere diverse descrizioni

del mondo.




Do'stlaringiz bilan baham:
  1   2   3


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2019
ma'muriyatiga murojaat qiling