Progettazione didattica, curriculare ed extracurriculare, l’organizzazione e la gestione


Download 500 b.
Sana14.08.2018
Hajmi500 b.





Il P.O.F. è la carta d’identità della scuola, ne esplicita la progettazione didattica, curriculare ed extracurriculare, l’organizzazione e la gestione. E’ previsto dal Regolamento sull’autonomia delle Istituzioni scolastiche (Dpr 25 febbraio 1999), si attiene alle Indicazioni 2012 e si adegua alle esigenze del contesto sociale. Si pone in linea di continuità con i percorsi educativi e didattici realizzati nello scorso anno scolastico. È elaborato dal Collegio dei Docenti e approvato dal Consiglio d’Istituto e si prefigge di:

  • Il P.O.F. è la carta d’identità della scuola, ne esplicita la progettazione didattica, curriculare ed extracurriculare, l’organizzazione e la gestione. E’ previsto dal Regolamento sull’autonomia delle Istituzioni scolastiche (Dpr 25 febbraio 1999), si attiene alle Indicazioni 2012 e si adegua alle esigenze del contesto sociale. Si pone in linea di continuità con i percorsi educativi e didattici realizzati nello scorso anno scolastico. È elaborato dal Collegio dei Docenti e approvato dal Consiglio d’Istituto e si prefigge di:

  • Attuare un percorso didattico-educativo basato sulla centralità dell’alunno;

  • Favorire lo sviluppo integrale ed armonico della personalità dello studente attraverso l’educazione, l’istruzione e la formazione;

  • Promuovere la capacità di convivenza costruttiva nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità;

  • Rispondere alle necessità e ai bisogni dell’utenza;

  • Collaborare con il territorio.

  • Il Piano è improntato su criteri di fattibilità-condivisione-verificabilità trasparenza.



DIRIGENTE SCOLASTICO: Iuvone Luigi

  • DIRIGENTE SCOLASTICO: Iuvone Luigi

  • Collaboratori del Dirigente: Prof. Grassi Anna - Ins. Marraudino Giulia

  • Funzioni strumentali:

  • Area 1 «Gestione P.O.F.» Prof. Zizzamia Rosa Angela

  • Area 2 «Gestione attività progettuali d’Istituto» Ins. Zagaria Margherita

  • Area 3 «Rapporti informatici con Enti ed Istituzioni» Ins. Dinnella Pierina

  • Area 4 «Integrazione-Prevenzione e tutela del disagio» Ins. Uricchio Assunta

  • Referenti di plesso:

  • Scuola Primaria Salandra ins. Marraudino Giulia

  • Scuola Secondaria Salandra prof. Grassi Anna

  • San Mauro Forte ins. Ferraro Emilia

  • Calciano prof. Martelli Nicola



L’Istituto Comprensivo “Ten. Rocco Davia” si costituisce nell’anno scolastico 2000/2001 con Decreto del Provveditore n.168 del 11/08/2000 e unifica i tre gradi di scuola presenti nella comunità: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria I grado.

  • L’Istituto Comprensivo “Ten. Rocco Davia” si costituisce nell’anno scolastico 2000/2001 con Decreto del Provveditore n.168 del 11/08/2000 e unifica i tre gradi di scuola presenti nella comunità: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria I grado.

  • E’ intitolato a Rocco Davia, giovane insegnante della Scuola Elementare di Salandra morto eroicamente nella Prima guerra mondiale, medaglia d’argento al valor militare.

  • La Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria sono ubicate nello stesso edificio sito in Corso Dante, rispettivamente al piano terra, e al primo e secondo piano.

















….PER ESSERE CITTADINI EUROPEI E DEL MONDO, CONSAPEVOLI E COMPETENTI

  • ….PER ESSERE CITTADINI EUROPEI E DEL MONDO, CONSAPEVOLI E COMPETENTI



























  • Al fine di promuovere apprendimenti significativi e garantire il successo formativo di tutti gli alunni, il nostro Istituto adotta la scelta di valorizzare l’apprendimento cooperativo, la didattica laboratoriale, la ricerca-azione e la dimensione interdisciplinare e di praticare di più metodologie didattiche incentrate sulle nuove tecnologie e sulla multimedialità.

  • La didattica multimediale infatti, offre alla scuola la possibilità di una maggiore integrazione con la realtà che sempre più i ragazzi vivono a casa, e di svolgere anche un’efficace funzione di supporto nel processo di apprendimento di tutti i ragazzi e soprattutto di quelli che sono penalizzati da altri codici e linguaggi. Quest’ultima però risente di una scarsità di mezzi e quest’anno, per il plesso di Salandra, normalmente più dotato, anche dell’attuale situazione logistica.



Il nostro Istituto deve rispondere alla pluralità di esigenze di tutti gli alunni, mettendo in pratica anche percorsi formativi rivolti a coloro che hanno Bisogni Educativi Speciali. Tra questi, oltre agli alunni riconosciuti diversamente abili e con disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), si includono anche tutti coloro che sono indicati in situazione di disagio permanente o transitorio (Direttiva MIUR del 27/12/12). Il supporto agli alunni è favorito non solo dalla capacità di tutti i docenti di osservare e cogliere i segnali di difficoltà, ma anche dalla consapevolezza delle famiglie di trovare nella scuola un alleato competente per affrontare un percorso positivo per i loro figli.

  • Il nostro Istituto deve rispondere alla pluralità di esigenze di tutti gli alunni, mettendo in pratica anche percorsi formativi rivolti a coloro che hanno Bisogni Educativi Speciali. Tra questi, oltre agli alunni riconosciuti diversamente abili e con disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), si includono anche tutti coloro che sono indicati in situazione di disagio permanente o transitorio (Direttiva MIUR del 27/12/12). Il supporto agli alunni è favorito non solo dalla capacità di tutti i docenti di osservare e cogliere i segnali di difficoltà, ma anche dalla consapevolezza delle famiglie di trovare nella scuola un alleato competente per affrontare un percorso positivo per i loro figli.











































  • LA TUA ENERGIA

  • LIBRIAMOCI!

  • A SCUOLA DI FUTSAL

  • TUTTI IN CAMPO

  • NOI FIT

  • ATTIVITA’ FORMATIVA/INFORMATIVA SICUREZZA E LEGALITA’

  • ANDIAMO AL CINEMA E TEATRO

  • INCLUSIVITA’…AZIONE

  • IL PENSIERO COMPUTAZIONALE A SCUOLA





La valutazione è un aspetto molto importante della Programmazione, consente all’alunno l’autovalutazione e al docente di verificare se quanto programmato è stato raggiunto o necessita di revisione.

  • La valutazione è un aspetto molto importante della Programmazione, consente all’alunno l’autovalutazione e al docente di verificare se quanto programmato è stato raggiunto o necessita di revisione.

  • Essa ha per oggetto il rendimento scolastico complessivo che tende a valorizzare le potenzialità di ogni alunno, il comportamento e il processo di apprendimento. Si attua con strumenti, tempi e modalità programmati e condivisi dai docenti.

  • La valutazione è dunque:

  • formativa ed educativa

  • punto di riferimento per alunni e genitori

  • orientativa per le scelte scolastiche



La valutazione risponde ai CRITERI di:

  • La valutazione risponde ai CRITERI di:

  • gradualità: rispetta ritmi e modalità dell'apprendimento e della maturazione personale.

  • integrazione tra apprendimento teorico e apprendimento attivo e applicativo.

  • globalità: considera aspetti del comportamento, atteggiamenti, relazioni, conoscenze e competenze.

  • personalizzazione: in tutte le sue tappe tiene conto del cammino compiuto da ogni alunno.

  • Tende a valorizzare le potenzialità dell’alunno e si concretizza in un voto in decimi per la cui attribuzione si fa riferimento ai criteri riportati nelle tabelle che seguono.



















Tutti i docenti si impegnano a migliorare la propria professionalità attraverso la partecipazione ad attività di formazione e di aggiornamento deliberate dagli Organi collegiali.

  • Tutti i docenti si impegnano a migliorare la propria professionalità attraverso la partecipazione ad attività di formazione e di aggiornamento deliberate dagli Organi collegiali.

  • In particolare su :

  • Progettazione per competenze

  • Valutazione per competenze









IL CURRICOLO

  • IL CURRICOLO

  • IL PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA’ FUNZIONALI

  • IL REGOLAMENTO D’ISTITUTO

  • IL REGOLAMENTO DI DISCIPLINA

  • IL P.A.I.

  • IL PATTO EDUCATIVO CORRESPONSABILITA’

  • LA CARTA DEI SERVIZI

  • PROFILO DELLO STUDENTE AL TERMINE PRIMO CICLO ISTRUZIONE

  • LA CERTIFICAZIONE COMPETENZE




Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling