San Pellegrino Terme


Download 15.17 Kb.
Sana14.08.2018
Hajmi15.17 Kb.

 255

5.9


San Pellegrino Terme 

Relazioni e problemi tra gli insediamenti situati lungo le due sponde del Brembo 

1. Ortofoto 1998 

Lo sviluppo urbanistico di san Pellegrino 

Terme è stato profondamente legato alla 

presenza del fiume Brembo e alla sezione 

angusta della valle. I due nuclei originari di 

fondovalle - San Pellegrino in sponda destra 

e Piazzo Basso in sponda sinistra - ubicati 

specularmente rispetto al fiume sono cre-

sciuti in modo del tutto simile, volgendo 

l’attenzione più al versante che non al fiu-

me, che appare trascurato nel quadro delle 

trasformazioni complessive. Un diverso rap-

porto si è invece instaurato a monte, presso 

la zona delle Terme, dove una serie di gran-

di complessi edilizi funge da quinta scenica 

rispetto al fiume, anch’esso - con il viale al-

berato e gli elementi di arredo urbano - con-

siderato parte integrante e sostanziale del 

progetto. Le diverse logiche di pianificazio-

ne hanno portato a risultati disomogenei. 

Relazioni con il sistema insediativo


 256

2. CTR 1994

3. IGM 1889 

 257

4. Aerofoto IGM 1954 

Il confronto fotografico dato 

dalle riprese aeree del 1954 e 

del 1981 pone in evidenza le 

modalità dello sviluppo inse-

diativo di San Pellegrino 

Terme, fortemente condizio-

nato dai vincoli imposti dalla 

presenza del fiume e dai ripi-

di versanti. 

E’ ben evidente la duplice ti-

pologia di sviluppo urbanisti-

co rispettivamente nella par-

te termale e all’altezza dei 

nuclei di San Pellegrino-

Piazzo Basso. 

La prima prevede uno schema 

ordinato con prospetto diret-

to al fiume, considerato par-

te attiva del progetto stesso 

ed elemento indispensabile di 

qualificazione complessiva. 

Tutto è giocato nel rapporto 

fiume-spazi pubblici; gli stes-

si elementi di arredo, così 

come la distribuzione degli 

edifici e delle loro pertinen-

ze, ruotano attorno alla pre-

senza del Brembo. 

La seconda tipologia, si con-

figura nel modo tradizionale, 

come implementazione di vo-

lumi residenziali, spazi pro-

duttivi e strutture di servizio, 

senza instaurare rapporti pri-

vilegiati con il fiume. Ne è 

conseguito uno sviluppo non 

dissimile da quello registrato 



in altre località di fondovalle.

5. Aerofoto 1981 

 258

6. San Pellegrino (cartolina d’epoca) 

7. San Pellegrino (cartolina d’epoca) 

8.

6-7-8.

Le immagini d’epoca illustrano la 

città delle terme con gli spazi re-

lativamente ampi pensati e rea-

lizzati in chiave turistica. 

Il fiume, arginato secondo una se-

zione costante, diviene il fulcro 

dell’intera città, luogo su cui af-

facciano il Grand’Hotel, le strut-

ture delle Terme, gli edifici com-

merciali, e su cui prospetta in 

lontananza la mole del Casinò. 

Gli stessi ponti (escludendo il pon-

te medievale) sono stati trattati 

con logiche diverse: il ponte della 

zona delle terme è ampio e deco-

rato in funzione turistica. Attra-

versare questo ponte significa 

confrontarsi direttamente con il 

fiume e con gli edifici della città 

che dall’acqua ha tratto parte del 

suo sviluppo. 

Attraversare il ponte che unisce i 

nuclei di San Pellegrino e Piazzo 

Basso induce a riflessioni diverse

essendo quest’ultimo trattato in 

chiave funzionale unicamente via-

bilistica.

Lo sviluppo urbanistico degli ulti-

mi decenni ha saldato il nucleo 

delle terme con i centri di San 

Pellegrino e di Piazzo Basso. Solo 

rari interventi edilizi hanno preso 

come riferimento il fiume e impo-

stato le progettazioni in diretto 

rapporto con esso  


Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling