Titolo del progetto cittadino competente – Cittadino responsabile


Download 445 b.
Sana16.06.2017
Hajmi445 b.



ISTITUTI ADERENTI ALLA RETE

  • IC Gonars

  • DD San Giorgio di Nogaro

  • DD Aquileia

  • IC Destra Torre Aiello del Friuli

  • IC Palmanova

  • SMS Randaccio Cervignano del Friuli

  • ISIS Malignani Cervignano del Friuli



IL PROGETTO

  • Richiesta finanziamento all’ USR FVG

  • Assegnazione fondi (si sono ottenuti fondi per la metà del finanziamento richiesto)

  • Offerta corso di formazione in servizio

  • Necessità

  • Riprogettazione

  • Ridefinizione budget

  • Ridefinizione struttura organizzativa

  • Ricerca relatori

  • Attivazione corso

  • Avvio lavori – Consulenza esperto

  • Fasi operative

  • Fase di restituzione

  • Raccolta indirizzi mail per monitoraggio



STRUTTURA ORGANIZZATIVA

  • Direttore del corso

  • DS IC Gonars, prof. L. Nardin

  • Relatori:

  • Ispettore Tecnico, prof. B. Seravalli

  • prof.ssa Burba (Asse storico-sociale)

  • prof.ssa Fehl (Asse linguaggi)

  • prof. Florit (Asse scientifico-tecnologico)

  • Coordinamento

  • DSGA Bernardis (amministrativo)

  • prof.ssa M. Beltramini (didattico)

  • Docenti in formazione

  • Docenti dei diversi cicli scolastici della rete

  • Documentazione

  • prof.ssa M. Beltramini



FINALITA’

  • “un processo è ogni cambiamento nel sistema ovvero una trasformazione che a partire da uno

  • o più input restituisce uno o più output” (Adam Maria Gadomski)

  • Promozione di percorsi di continuità e orientamento in reti interistituzionali

  • Progettazione di percorsi educativo-didattici efficaci e trasferibili

  • Attenzione al recupero/potenziamento dei processi di apprendimento e insegnamento

  • Riflessione pedagogica sui cambiamenti in atto

  • Valorizzazione di esperienze che prevedano collegamenti fra docenti del territorio

  • Focus privilegiato

  • Riflettere sulla valutazione e la certificazione delle competenze

  • Creare sinergie per ottimizzare le risorse (umane, strumentali e finanziarie)

  • Organizzazione gruppi di lavoro verticale sperimentali per i cicli scolastici e assi culturali

  • Risultato atteso

  • progettazione/ segmenti di curricolo verticale

  • declinati per competenze

  • Sfondo integratore

  • Educazione ad una cittadinanza attiva e responsabile

  • .



OBIETTIVI

  • Conoscere i principi normativi che regolano la progettazione

  • per competenze anche con riferimento agli standard europei

  • Utilizzare i presupposti pedagogici che sottendono il concetto di competenza

  • Individuare e giustificare il contributo delle distinte discipline ai diversi assi culturali e al loro dialogo implicito

  • Produrre brevi segmenti didattici relativi ai diversi ordini di scuola da sperimentare nella quotidianità

  • Lavorare in team con docenti appartenenti ai diversi cicli scolastici e rappresentativi dei diversi assi culturali

  • Avvalersi delle TIC per potenziare il processo di apprendimento-insegnamento e documentare il processo di formazione in servizio



RICADUTE

  • Ricadute attese

  • offrire ai docenti sostegno e punti di riferimento sul piano:

  • informativo = principi normativi, riferimenti legislativi europei e nazionali relativi ai processi/percorsi di apprendimento - insegnamento per competenze (breve termine)

  • operativo e pedagogico = discussione e disseminazione dei materiali prodotti dai docenti dei diversi istituti scolastici (breve termine)

  • sperimentale e di ricerca = proporre la sperimentazione dei segmenti didattici progettati in alcuni (medio termine)

  • metacognitivo = socializzare e condividere i risultati: punti di criticità e di forza a livello di processo e organizzativo (a lungo termine) (lungo termine)

  • di riflessione professionale = promuovere modi per ripensare le proprie modalità progettuali atte a riformulare proposte operative educativo-didattiche più efficaci (lungo termine)



MATERIALI E PRODOTTI

  • FASE INTRODUTTIVA La normativa

  • MODELLO PEDAGOGICO

  • I Costrutti

  • Il Costruttivismo

  • WORKSHOP ASSI

  • Materiali Asse linguaggi

  • Materiali Asse storico-sociale

  • Materiali Asse scientifico-tecnologico

  • I PRODOTTI

  • Asse linguaggi Prova

  • Asse storico-sociale Prova



RISORSE PER LA CONSULTAZIONE

  • A. MAGISTRALI, Progettare apprendimento attraverso compiti di realtà

  • D. NICOLI, Una scuola per le persone competenti

  • E. PURICELLI, Obiettivi formativi e competenze

  • The Common European Framework in its political and educational context

  • A.L. LOPRIORE, Il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Moderne. Presentazione in lingua italiana.

  • I livelli comuni di riferimento del CEFR

  • LINDA ROSSI HOLDEN, Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Apprendimento-Insegnamento-Valutazione. ABSTRACT.

  • U. TENUTA, Dalle Capacità (Possibilità Formative) alle Competenze (Atteggiamenti, Capacità e Conoscenze) indicate negli Obiettivi Formativi, attraverso le Unità di Apprendimento

  • L’UNITA’ DI APPRENDIMENTO vai

  • LA VALUTAZIONE vai



NORMATIVA

  • Decreto Ministeriale 22 agosto 2007, N. 139. Regolamento recante norme in materia di adempimento dell’obbligo di istruzione

  • QUADRO EUROPEO DELLE QUALIFICHE EQF

  • COMPETENZE DI CITTADINANZA vai

  • Nuovi Profili Scuola Secondaria

  • Licei

  • Tecnici

  • Professionali



GRAZIE PER L’ATTENZIONE




Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling