Il Parco Lombardo del Ticino nasce nel 1974 per difendere il fiume e i numerosi ambienti naturali della Valle del Ticino dagli attacchi dell'industrializzazione e di un'urbanizzazione sempre più invasiva. Il Parco Lombardo del Ticino


Download 445 b.
Sana20.04.2017
Hajmi445 b.



Siamo gli alunni della 4/A e 4/B della Scuola Primaria di Chignolo Po, in provincia di Pavia. Come dice il suo nome, il territorio del nostro paese è lambito dal fiume Po che, poco prima di arrivare a noi, riceve le acque del Ticino, l’affluente che attraversa il nostro capoluogo di provincia.

  • Siamo gli alunni della 4/A e 4/B della Scuola Primaria di Chignolo Po, in provincia di Pavia. Come dice il suo nome, il territorio del nostro paese è lambito dal fiume Po che, poco prima di arrivare a noi, riceve le acque del Ticino, l’affluente che attraversa il nostro capoluogo di provincia.

  • Lungo le rive del Ticino, il “fiume azzurro”, nel 1974 è nato il più antico parco regionale d’Italia: il “ Parco naturale lombardo della valle del Ticino” che interessa le provincie di Varese, Milano e Pavia.

  • Il Parco del Ticino è il più grande parco fluviale d’Europa e lungo le sponde del fiume l’antico ambiente della pianura è rimasto intatto conservando il patrimonio faunistico e floreale in tutta la sua ricchezza.

  • Noi bambini abbiamo pensato di fornire ai turisti che vorranno venire a conoscere le bellezze naturalistiche, i monumenti e le opere architettoniche che caratterizzano il nostro parco, anche delle indicazioni circa alcune delle specialità culinarie tipiche della zona pavese del parco.



Il Parco Lombardo del Ticino nasce nel 1974 per difendere il fiume e i numerosi ambienti naturali della Valle del Ticino dagli attacchi dell'industrializzazione e di un'urbanizzazione sempre più invasiva.

  • Il Parco Lombardo del Ticino nasce nel 1974 per difendere il fiume e i numerosi ambienti naturali della Valle del Ticino dagli attacchi dell'industrializzazione e di un'urbanizzazione sempre più invasiva.

  • Il "Parco del Ticino" si estende, lungo il fiume omonimo, su 2 Regioni: Piemonte e Lombardia e comprende l’intero territorio amministrativo dei 47 Comuni lombardi collocati lungo il tratto del fiume Ticino compreso tra il lago Maggiore e il fiume Po, nelle province di Varese, Milano e Pavia



La coltivazione del riso in Lombardia risale al XV secolo.

  • La coltivazione del riso in Lombardia risale al XV secolo.

  • Le principali varietà di riso presenti nel Parco del Ticino sono Arborio e Carnaroli.

  • Si tratta di risi “superfini” adatti per cucinare risotti.

  • Tipico della nostra zona è il risotto con lo zafferano,con la salsiccia,con gli ossibuchi e con le rane.





RISOTTO ALLA CERTOSINA

  • RISOTTO ALLA CERTOSINA

  • Ingredienti per 6 persone

  • 500gr di gamberi d’acqua dolce

  • 500gr di riso

  • 300gr di piselli

  • 100gr di funghi freschi

  • 100gr di burro

  • 6 rane

  • Olio d’oliva

  • 2 pomodori

  • 2 o 3 porri

  • Una carota

  • Una cipolla

  • Foglie di sedano

  • Vino bianco secco

  • Sale

  • Mondate e lavate bene i porri,la carota e affettateli finemente. In una casseruola versate qualche cucchiaio d’olio e una noce di burro. Una volta sciolti aggiungere la carota,i porri,qualche foglia di sedano e soffriggere. Intanto pulite e lavate le rane,quindi mettetele a soffriggere nel fondo di cottura. Quando sono ben rosolate,irroratele con un bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Toglietele dal fuoco,sgocciolatele e privatele delle cosce che terrete da parte. I dorsi invece lasciateli nel sughetto che va diluito con un litro e mezzo di acqua,aggiustate di sale e metteteli a bollire. In un tegame a parte lessate in acqua salata i gamberi,sgusciateli e tenete la polpa insieme alle cosce delle rane. Pestate i gusci e uniteli al brodetto delle rane che terrete al caldo. In una casseruola versate due cucchiai di olio,fate soffriggere mezza cipolla e poi aggiungete il riso,tostandolo finchè non avrà assorbito il condimento. Irrorate con il brodo di rane filtrato. Mentre il riso cuoce unite i pomodori,i funghi,la polpa dei gamberi,le cosce delle rane e i piselli. Quando il risotto è cotto disponetevi sopra le cosce delle rane irrorate con il sughetto.







Come è nata la torta Paradiso

  • Come è nata la torta Paradiso

  • La versione originaria è legata a Pavia e al genio di Enrico Vigoni che aprì la sua pasticceria nel 1878 di fronte all’Università.La Torta Paradiso è frutto di ingredienti semplici,tutti reperibili nel Parco del Ticino:burro,farina,uova e zucchero. Aromatizzata con limone e spolverata di zucchero a velo,è un disco di pasta soffice e fragrante .Il nome pare derivi dall’esclamazione di una nobildonna che,assaggiata la prima fetta,la paragonò ad un Paradiso Terrestre.





L’allevamento dell’oca in Lomellina risale al Medioevo.Le terre basse e acquitrinose offrivano un habitat ideale per questo pennuto.Dell’oca non si buttava via niente:si mangiava il grasso,la pelle,la carne,le frattaglie e con le penne si imbottivano i materassi.Ora si producono anche salami,prosciutti,fegato grasso e patè di fegato.Il salame d’oca tradizionale è prodotto non soltanto con l’oca ma aggiungendo parti grasse e magre del suino.La ricetta varia ed è un patrimonio segreto del produttore.

  • L’allevamento dell’oca in Lomellina risale al Medioevo.Le terre basse e acquitrinose offrivano un habitat ideale per questo pennuto.Dell’oca non si buttava via niente:si mangiava il grasso,la pelle,la carne,le frattaglie e con le penne si imbottivano i materassi.Ora si producono anche salami,prosciutti,fegato grasso e patè di fegato.Il salame d’oca tradizionale è prodotto non soltanto con l’oca ma aggiungendo parti grasse e magre del suino.La ricetta varia ed è un patrimonio segreto del produttore.



  • Partecipare a questo concorso ci ha permesso di poter conoscere meglio una delle aree protette della nostra zona e precisamente il Parco del Ticino.

  • Grazie all’adesione al concorso e alla stesura di questo opuscolo (di cui ne andiamo fierissimi!!)abbiamo avuto l’opportunità di conoscere meglio il Parco del Ticino,soffermandoci sui prodotti tipici della zona. Per poter realizzare questo opuscolo è stato necessario effettuare anche delle uscite didattiche (nel Parco del Ticino per scattare delle fotografie, in una riseria, in un allevamento di oche e per ultimo alla pasticceria Vigoni di Pavia)ed inoltre abbiamo utilizzato le ore del laboratorio di informatica per impaginare tutto il materiale in questo libretto(supervisionati dalle nostre maestre Mara e Carla).

  • Crediamo di aver creato un opuscolo abbastanza carino ma soprattutto utile per chi non conosce a fondo la nostra zona.

  • -Gli alunni di quarta A e B -






Download 445 b.

Do'stlaringiz bilan baham:




Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2020
ma'muriyatiga murojaat qiling