L’azione di autovalutazione effettuata mediante la compilazione del R. A. V. ci ha condotti ad evidenziare alcune criticità per avere una visione d’insieme dei problemi emersi


Download 445 b.
Sana10.07.2018
Hajmi445 b.















Dal Rapporto di Autovalutazione inerente all’anno scolastico 2014/2015 si evidenziano punti di forza e punti di debolezza, che hanno condotto all’elaborazione del Piano di Miglioramento.

  • Dal Rapporto di Autovalutazione inerente all’anno scolastico 2014/2015 si evidenziano punti di forza e punti di debolezza, che hanno condotto all’elaborazione del Piano di Miglioramento.



L’azione di autovalutazione effettuata mediante la compilazione del R.A.V. ci ha condotti ad evidenziare alcune criticità per avere una visione d’insieme dei problemi emersi.

  • L’azione di autovalutazione effettuata mediante la compilazione del R.A.V. ci ha condotti ad evidenziare alcune criticità per avere una visione d’insieme dei problemi emersi.

  • Aree individuate: Risultati nelle prove Standardizzate di Italiano e Matematica;

  • L'Istituto Comprensivo intende realizzare un quadro di competenze chiave di cittadinanza in continuità trasversale prevedendo descrittori relativi ai tre ordini di scuola allo scopo di rafforzare l'attenzione della scuola verso l'acquisizione di tali competenze e migliorarne il processo valutativo a livello di consigli di classe e di istituto, nel suo complesso. Si intende inoltre migliorare il risultato raggiunto dagli studenti nelle prove standardizzate, con particolare riferimento a quelle elaborate dall'INVALSI per l'italiano, tenuto conto che i livelli di apprendimenti raggiunti dagli studenti negli ambiti di riferimento (italiano e matematica) sono comunemente ritenuti condizione necessaria per un accesso consapevole alla cittadinanza attiva. E' emersa la necessità di individuare procedure condivise atte a Monitorare i risultati dei propri studenti nel percorso scolastico successivo (outcome), verificare i promossi al I anno che hanno/non hanno seguito il consiglio orientativo, e verificare la corrispondenza tra consiglio orientativo e scelta effettuata.





EVITA FRAMMENTAZIONI - SEGMENTAZIONI -RIPETITIVITA’ DEL SAPERE E TRACCIA UN PERCORSO FORMATIVO UNITARIO

  • EVITA FRAMMENTAZIONI - SEGMENTAZIONI -RIPETITIVITA’ DEL SAPERE E TRACCIA UN PERCORSO FORMATIVO UNITARIO

  • COSTRUISCE UNA “POSITIVA” COMUNICAZIONE TRA I DIVERSI ORDINI DI SCUOLA DEL NOSTRO ISTITUTO

  • CONSENTE UN CLIMA DI BENESSERE PSICO-FISICO CHE E’ ALLA BASE DI OGNI CONDIZIONE DI APPRENDIMENTO E FAVORISCE LA LIBERA ESPRESSIONE DELLE PROPRIE EMOZIONI E DELLE ABILITA’ COGNITIVE E COMUNICATIVE



UN FAVOREVOLE CLIMA RELAZIONALE

  • UN FAVOREVOLE CLIMA RELAZIONALE



I progetti elaborati e deliberati dal Collegio dei Docenti attivano itinerari trasversali di ampliamento del curricolo di istituto.

  • I progetti elaborati e deliberati dal Collegio dei Docenti attivano itinerari trasversali di ampliamento del curricolo di istituto.

  • Essi garantiscono a tutti maggiori opportunità per la crescita culturale, il raggiungimento di un buon livello di competenze e di autonomia e la formazione della persona attraverso il rispetto di sé e degli altri.

  • La finalità ultima dei progetti è la promozione del successo formativo.

  • I progetti nascono come risposta ai bisogni rilevati e mobilitano sia le risorse della scuola che del territorio, creando occasioni di interscambio e di crescita culturale e sociale, anche per quegli alunni che, di fronte alle attività didattiche, incontrano difficoltà.



Inclusione degli studenti diversamente abili, di coloro che sono in situazione di disagio o che hanno bisogni educativi speciali, degli studenti stranieri.

  • Inclusione degli studenti diversamente abili, di coloro che sono in situazione di disagio o che hanno bisogni educativi speciali, degli studenti stranieri.

  • Educazione alla salute e al ben-essere

  • Cittadinanza attiva e dimensione europea



INFANZIA

  • INFANZIA

  • Formazione sezioni; Progetto "Accoglienza nuovi iscritti";

  • formazione classi prime primaria

  • Visite di istruzione

  • Sicurezza

  • PRIMARIA

  • Formazione classi prime

  • Visite di istruzione

  • Sicurezza

  • SECONDARIA

  • Formazione classi prime

  • Visite di istruzione

  • Sicurezza

  • Orientamento in uscita verso la scuola secondaria di II grado



I genitori hanno a disposizione informazioni utili e incontri per facilitare il passaggio alla scuola secondaria di secondo grado

  • I genitori hanno a disposizione informazioni utili e incontri per facilitare il passaggio alla scuola secondaria di secondo grado





Gli accordi di rete sinora istituiti sono indicati di seguito:

  • Gli accordi di rete sinora istituiti sono indicati di seguito:

  • 1) Metodo ABA per bambini autistici (con la Scuola Secondaria I grado Tasso di Salerno;

  • 2) Matematica e Realtà (con l’Università di Perugia, Dipartimento di Matematica e Informatica).

  • L’Istituto è inoltre disponibile a promuovere nel corso dell’anno ulteriori accordi di rete.



Animatore digitale Prof. Vincenzo Gallucci (nota MIUR Prot. n. 17791 del 19/11/2015)

  • Animatore digitale Prof. Vincenzo Gallucci (nota MIUR Prot. n. 17791 del 19/11/2015)

  • Come previsto dalla Legge 107/2015 di riforma del sistema dell’Istruzione all’art. 1 comma 56, il MIUR, con D.M. n. 851 del 27/10/2015 ha adottato il Piano Nazionale Scuola Digitale. Non solo una dichiarazione di intenti, ma una vera e propria strategia complessiva di innovazione della scuola, come pilastro fondamentale del disegno riformatore delineato dalla legge.



La formazione e l’aggiornamento costituiscono un diritto - dovere di tutto il personale in quanto funzionali all’incremento delle professionalità, alla condivisione delle pratiche educativo-didattiche ed organizzative ed alla costruzione di un progetto formativo coordinato ed unitario.

  • La formazione e l’aggiornamento costituiscono un diritto - dovere di tutto il personale in quanto funzionali all’incremento delle professionalità, alla condivisione delle pratiche educativo-didattiche ed organizzative ed alla costruzione di un progetto formativo coordinato ed unitario.

  • Le iniziative d’Istituto vengono progettate tenendo conto dei bisogni formativi espressi dal personale relativamente ai temi delle competenze educativo-didattiche, relazionali e metodologiche, nonché delle necessità di aggiornamento professionale sui cambiamenti normativi e/o strutturali in corso.



«Prendete i vostri libri e le vostre penne, sono la vostra arma più potente.

  • «Prendete i vostri libri e le vostre penne, sono la vostra arma più potente.

  • Un bambino, un insegnante,

  • una penna e un libro possono cambiare il mondo».

  • Malala Yousafzai, premio Nobel per la Pace a soli 17 anni il 10 ottobre 2014




Download 445 b.

Do'stlaringiz bilan baham:




Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2020
ma'muriyatiga murojaat qiling