Progetto icare


Download 446 b.
Sana27.11.2017
Hajmi446 b.


PROGETTO ICARE

  • PROGETTO ICARE

  • Materia: Diritto

  • Oggetto: L’organizzazione dello Stato Italiano

  • Classe: 2^ B

  • Supervisione prof.ssa: Rosalisa Iannaccone




Enrico De Nicola

  • Enrico De Nicola

  • Luigi Einaudi

  • Giovanni Gronchi

  • Antonio Segni



  • Giuseppe Saragat

  • Giovanni Leone

  • Alessandro Pertini

  • Oscar Luigi Scalfaro



  • Carlo Azeglio Ciampi

  • Giorgio Napolitano





Il presidente della Repubblica, stabilisce la Costituzione (art.89), è il capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale. Viene eletto dal Parlamento in seduta comune dei suoi membri e dura in carica 7 anni. All’elezione partecipano 3 delegati per ogni regione, solo uno per la Valle d’Aosta. L’elezione del presidente della Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell’assemblea e dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta.

  • Il presidente della Repubblica, stabilisce la Costituzione (art.89), è il capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale. Viene eletto dal Parlamento in seduta comune dei suoi membri e dura in carica 7 anni. All’elezione partecipano 3 delegati per ogni regione, solo uno per la Valle d’Aosta. L’elezione del presidente della Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell’assemblea e dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta.



Ogni cittadino, uomo o donna,

  • Ogni cittadino, uomo o donna,

  • purché goda dei diritti civili e politici,

  • e abbia compiuto 50 anni di età.

  • In caso di temporaneo impedimento, le funzioni di capo dello Stato sono assunte dal Presidente del Senato, ruolo attualmente ricoperto dal senatore R.Schifani.



Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione;

  • Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione;

  • Può nominare 5 senatori a vita;

  • Può inviare messaggi alle Camere;

  • Può sciogliere anticipatamente una o entrambe le Camere;

  • Promulga le leggi;

  • Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione;

  • Nomina il Presidente del Consiglio dei ministri;



Autorizza il Governo a presentare disegni di legge al Parlamento;

  • Autorizza il Governo a presentare disegni di legge al Parlamento;

  • Promulga i decreti legge, i decreti legislativi e i regolamenti governativi;

  • Nomina 5 giudici della Corte Costituzionale;

  • Presiede il Consiglio superiore della Magistratura;

  • Accredita e riceve i rappresentanti diplomatici;

  • Ratifica i trattati internazionali;

  • Ha il comando delle forze armate;

  • Presiede il Consiglio supremo di difesa;

  • Dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere;

  • Può concedere la grazia o commutare la pena a un condannato.



Il Presidente non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per

  • Il Presidente non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per

  • Alto tradimento: è il comportamento posto in essere con il preciso scopo di pregiudicare gli interessi nazionali;

  • Attentato alla Costituzione: è il comportamento diretto a mutare la Costituzione dello Stato o la forma di governo con mezzi non consentiti dall’ordinamento.



Impedimento permanente;

  • Impedimento permanente;

  • Morte;

  • Dimissioni;

  • Decadenza della carica.







Andrea e Claudia frequentano la stessa scuola.

  • Andrea e Claudia frequentano la stessa scuola.

  • Andrea ha poco di più di 17 anni ed è in quarta, mentre Claudia ha compiuto 14 anni. Un giorno di pioggia alla fermata dell’autobus nasce l’amore fra loro due, ma questo ha delle conseguenze. Un pomeriggio il padre di Claudia arriva a casa, entra senza bussare alla porta della stanza di Claudia: sua figlia è già diventata una donna. Furibondo, denuncia il fatto ai carabinieri.

  • Perché il rapporto sessuale tra Andrea e Claudia interessa il diritto? Perché Claudia ha 14 anni e tre mesi e Andrea ha 17 anni e sei mesi. L’art. 609 quater del codice penale afferma che è punibile il minorenne (Andrea) che compie atti sessuali con una minorenne, che pure ha compiuto i 13 anni (Claudia) se la differenza di età tra i soggetti è superiore a 3 anni. Per la legge, un rapporto sessuale tra due minorenni è una “violenza sessuale presunta”, anche se uno dei due ha compiuto i 13 anni ed è assolutamente consenziente, solo perché l’altro ha 3 anni e tre mesi in più! Il povero Andrea non ne sapeva nulla.



Andrea rischia la reclusione da 5 a 10 anni. Nei casi di minore gravità, la pena è diminuita fino a due terzi. Qualche mese dopo siamo in tribunale. Il giudice, per aiutare il ragazzo, considera l’episodio tra i casi di minore gravità. Per questo condanna Andrea al minimo della pena, applicando la riduzione dei due terzi. Andrea si ritrova quindi con una condanna penale di 1 anno e 8 mesi di reclusione. Andrea godrà dei benefici di legge che gli eviteranno il carcere, ma la condanna comunque rimane.

  • Andrea rischia la reclusione da 5 a 10 anni. Nei casi di minore gravità, la pena è diminuita fino a due terzi. Qualche mese dopo siamo in tribunale. Il giudice, per aiutare il ragazzo, considera l’episodio tra i casi di minore gravità. Per questo condanna Andrea al minimo della pena, applicando la riduzione dei due terzi. Andrea si ritrova quindi con una condanna penale di 1 anno e 8 mesi di reclusione. Andrea godrà dei benefici di legge che gli eviteranno il carcere, ma la condanna comunque rimane.

  • La norma esiste, anche se quasi tutti la ignorano.



  • La magistratura è un complesso di organi con funzioni giurisdizionali in campo civile, penale, costituzionale ed amministrativo, che si personificano nella figura del magistrato. Ad essa spetta in genere l’esercizio del potere giudiziario, uno dei tre poteri dello Stato di diritto nella teoria classica di Montesquieu.



  • LE FUNZIONI

  • LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE.

  • LA GIURISDIZIONE ORDINARIA E LA GIURISDIZIONE SPECIALI.

  • AUTONOMIA E INDIPEDENZA DELLA MAGISTRATURA.

  • IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA.

  • IL GIUSTO PROCESSO.

  • LA RESPONSABILITA‘DEI MAGISTRATI.



  • LE PARTI DEL PROCESSO SONO:

  • Attore e convenuto (processo civile).

  • pubblico ministero e imputato (processo penale).

  • Ricorrente e resistente (processo amministrativo).



ORDINARIA E SPECIALE.

  • ORDINARIA E SPECIALE.

  • Quella ordinaria può essere civile e penale. La funzione giurisdizionale è esercitata da magistrati ordinari.

  • Non possono essere istituiti giudici straordinari o giudici speciali.



  • La giurisdizione speciale può essere:

  • AMMINISTRATIVA (art 103.1 Cost)

  • CONTABILE (art 103.2 Cost)

  • MILITARE (art 103.3 Cost)

  • E altre giurisdizioni (ad esempio tributaria…)



  • I GRADI DI GIURISDIZIONE







Pubblico Ministero.

  • Pubblico Ministero.

  • GARANZIE E INDIPENDENZA DEL P.M.

  • <> (art 107.4 cost).

  • <>(art. 112 Cost).



INDIPENDENZA ESTERNA E INDIPENDENZA INTERNA

  • INDIPENDENZA ESTERNA E INDIPENDENZA INTERNA

  • La giustizia è amministrativa in nome del popolo.

  • I PRINCIPI COSTITUZIONALI SUL POTERE GIUDIZIARIO.

  • Soggezione dei giudici alla sola legge.

  • Autonomia e indipendenza da ogni altro potere.

  • Distinzione dei magistrati soltanto per diversità di funzione.

  • Nomina dei magistrati per concorso e nomina di magistrati onorari.

  • Inamovibilità dei magistrati.

  • Riserva di leggi in materia di norme sull’ordinamento giudiziario.



ATTRIBUZIONE DEL CSM E DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA:

  • ATTRIBUZIONE DEL CSM E DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA:

  • Consiglio superiore della magistratura: carriera e stato giuridico dei magistrati: assunzione, assegnazione, trasferimenti, promozioni e provvedimenti disciplinari.

  • Ministero della giustizia: organizzazione e funzionamento dei servizi relativi alla giustizia.



LA MAGISTRATURA ORDINARIA

  • LA MAGISTRATURA ORDINARIA

  • I magistrati con funzioni giudicanti.

  • - Giudice di pace.

  • Giudice di tribunale.

  • Giudice di corte di appello.

  • Giudice di corte di cassazione.



Magistrati con funzioni requirenti (pubblici ministeri).

  • Magistrati con funzioni requirenti (pubblici ministeri).

  • Procuratore della Repubblica presso il tribunale.

  • Procuratore generale della Repubblica presso la corte d’appello.

  • Procuratore generale presso la corte di cassazione.



Il giudice negli ordinamenti di COMMON LAW E DI CIVIL LAW.

  • Il giudice negli ordinamenti di COMMON LAW E DI CIVIL LAW.

  • Gran Bretagna Europa continentale

  • e Stati Uniti (modello francese)

  • Il giudice Il giudice

  • professionale. funzionario.



Il Consiglio superiore della magistratura.

  • Il Consiglio superiore della magistratura.

  • Composizione del CSM.

  • 3 membri di diritto: presidente della Repubblica (che lo presiede), primo presidente e procuratore generale della Corte di cassazione.

  • 16 membri eletti dei magistrati ordinari membri togati.

  • 8 membri eletti dal Parlamento in seduta comune:

  • Tra i membri laici il CSM elegge il vicepresidente, carica ricoperta attualmente da Nicola Mancino.



  • La responsabilità dei magistrati.

  • Responsabilità disciplinare (violazione dei doveri d’ufficio).

  • Ministro della Sezione

  • Giustizia o disciplinare

  • Procuratore del Consiglio

  • Generale superiore della

  • della Cassazione. Magistratura.



PRINCIPI COSTITUZIONALI DEL PROCESSO..

  • PRINCIPI COSTITUZIONALI DEL PROCESSO..

  • Diritto alla tutela giurisdizionale.

  • Diritto di difesa.

  • Gratuito patrocinio.

  • Giudice naturale.

  • Irretroattività delle norme penali.

  • Responsabilità penale personale.

  • Presunzione di non colpevolezza.

  • Giusto processo regolato dalla legge.

  • Contraddittorio tra le parti.

  • Parità tra accusa e difesa.

  • Giudice terzo e imparziale.

  • Ragionevole durata.

  • Contraddittorio nella formazione della prova.

  • Obbligo di motivazioni dei provvedimenti giurisdizionali.

  • Possibilità di ricorso in Cassazione per violazione di legge.



Lavoro realizzato dal gruppo E,

  • Lavoro realizzato dal gruppo E,

  • composto da: Nicoletta, Carmen, Ilenia Bagnoli, Linda









































Sono una ulteriore categoria di atti normativi la cui caratteristica è di rivolgersi agli organi interni della Pubblica Amministrazione

  • Sono una ulteriore categoria di atti normativi la cui caratteristica è di rivolgersi agli organi interni della Pubblica Amministrazione





























Lavoro realizzato dal gruppo A,

  • Lavoro realizzato dal gruppo A,

  • composto da: Cristina, Marialucia, Gianna e Rosita







Deriva dal termine francese parlament che indica l’azione di parlare, quindi è un luogo dove si discute per giungere a conclusione.

  • Deriva dal termine francese parlament che indica l’azione di parlare, quindi è un luogo dove si discute per giungere a conclusione.



È un organo bicamerale perfetto; bicamerale perfetto perché le due Camere hanno funzioni perfettamente identiche; quindi hanno gli stessi poteri. Il Parlamento è titolare del potere legislativo cioè chi discute e vota le leggi. Esso svolge anche altre importanti funzioni affidate dalla Costituzione.

  • È un organo bicamerale perfetto; bicamerale perfetto perché le due Camere hanno funzioni perfettamente identiche; quindi hanno gli stessi poteri. Il Parlamento è titolare del potere legislativo cioè chi discute e vota le leggi. Esso svolge anche altre importanti funzioni affidate dalla Costituzione.



Legislativa;

  • Legislativa;

  • Eleggere il capo dello Stato;

  • Indirizza e controlla l’operato del Governo;

  • Ratifica i trattati internazionale più importanti;

  • Concede l’amnistia e l’indulto;

  • Dichiara la guerra;



Nomina 5 giudici della Corte Costituzionale;

  • Nomina 5 giudici della Corte Costituzionale;

  • Elegge 8 membri del CSM;

  • Pone sotto accusa il PDR per reati di tradimento o attentato alla Costituzione;

  • Approva ogni anno il bilancio dello Stato.



  • Camera dei Deputati; i quali occupano il Palazzo Montecitorio che ha sede a Roma a piazza Montecitorio





Camera dei Deputati

  • Camera dei Deputati

  • composto da 630 deputati ed il presidente della Camera è Gianfranco Fini



Si chiama legislatura l’arco di tempo nella quale hanno la carica i membri della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica; entrambi sono eletti per cinque anni. Al termine della legislatura il Presidente della Repubblica indica nuove elezioni politiche e fissa la data della prima riunione del nuovo Parlamento. É possibile, tuttavia, che alla legislatura venga posto fine anticipatamente.

  • Si chiama legislatura l’arco di tempo nella quale hanno la carica i membri della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica; entrambi sono eletti per cinque anni. Al termine della legislatura il Presidente della Repubblica indica nuove elezioni politiche e fissa la data della prima riunione del nuovo Parlamento. É possibile, tuttavia, che alla legislatura venga posto fine anticipatamente.

  • L’attuale è la XVI legislatura.



  • Comma 2: “Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.”





Rita Levi-Montalcini

  • Rita Levi-Montalcini

  • (Torino, 22 aprile 1909) è una scienziata e senatrice italiana. È stata insignita del premio Nobel per la medicina nel 1986 per le sue scoperte e l'individuazione di fattori di crescita cellulare. Venne nominata senatrice a vita nel 2001 dal presidente Carlo Azeglio Ciampi. È socia nazionale dell'Accademia dei Lincei per la classe delle scienze fisiche.



Emilio Colombo

  • Emilio Colombo

  • (Potenza, 11 aprile 1920) è un politico italiano laureato in giurisprudenza, fu eletto per la prima volta deputato all'Assemblea Costituente nel 1946, per poi essere riconfermato in tutte le legislature fino alle dimissioni da deputato nel 1992. Esponente storico della Democrazia Cristiana, è stato anche parlamentare europeo dal 1976 al 1980 e dal 1989 al 1992.



Giulio Andreotti

  • Giulio Andreotti

  • (Roma, 14 gennaio 1919) è un politico, scrittore e giornalista italiano. Ha ricoperto più volte numerosi incarichi di governo. È attualmente Presidente della Casa di Dante in Roma.



Sergio Pininfarina

  • Sergio Pininfarina

  • (Torino, 8 settembre 1926) è un imprenditore, designer e senatore italiano. Sergio Farina diventa il presidente dell'omonima azienda di carrozzerie alla morte del padre Battista "Pinin" Farina che ne fu il fondatore. Il diminutivo "Pinin" è stato aggiunto all'originario cognome "Farina" nel 1961. Consegue la laurea in Ingegneria Meccanica nel 1950 al Politecnico di Torino, approfondendo le sue conoscenze in Inghilterra e negli Stati Uniti.



Carlo Azeglio Ciampi

  • Carlo Azeglio Ciampi

  • (Livorno, 9 dicembre 1920) è un economista e politico italiano, decimo presidente della Repubblica dal 18 maggio 1999 al 10 maggio 2006. É stato governatore della Banca d’Italia dal 1979 al 1993, presidente del Consiglio dei Ministri e ministro del Turismo e dello Spettacolo ad Inferim (1996- 1999).



Oscar Luigi Scalfaro

  • Oscar Luigi Scalfaro

  • (Novara, 9 settembre 1918) è un politico ed ex magistrato italiano, nono Presidente della Repubblica dal 1992 al 1999. Fu eletto deputato ininterrottamente dal 1946 al 1992, quando, durante la sua presidenza della Camera dei Deputati, fu eletto Presidente della Repubblica. In precedenza era stato Ministro dell'Interno nel Governo Craxi I. Attualmente è senatore a vita e aderisce al Partito Democratico.



Francesco Cossiga

  • Francesco Cossiga

  • (Sassari, 26 luglio 1928) è un politico, giurista e docente italiano, ottavo presidente della Repubblica dal 1985 al 1992 quando assunse, di diritto, l'ufficio di senatore a vita. A seguito di un decreto del presidente del Consiglio dei ministri può fregiarsi del titolo di presidente emerito della Repubblica Italiana.









All’interno delle Camere vi sono i cosiddetti gruppi parlamentari, che sono appunto raggruppamenti di Deputati o di Senatori nelle liste del medesimo partito specializzate per materia. Attualmente di gruppi parlamentari all’interno della Camera dei Deputati sono 14, invece, in quella dei Senatori 13;

  • All’interno delle Camere vi sono i cosiddetti gruppi parlamentari, che sono appunto raggruppamenti di Deputati o di Senatori nelle liste del medesimo partito specializzate per materia. Attualmente di gruppi parlamentari all’interno della Camera dei Deputati sono 14, invece, in quella dei Senatori 13;



  • Commissioni permanenti: sono una sorta di Camere in scala ridotta composta da un numero ristretto di Deputati o Senatori;

  • Commissioni speciali: vengono affidati loro un compito specifico e si sciolgono solo quando tale compito viene assolto;

  • Commissioni bicamerali: sono chiamate così perché riuniscono membri di entrambe le Camere cioè Deputati e Senatori. Queste commissioni possono essere di due tipi: permanenti e temporanee, quando sono costituite per affrontare una specifica questione;



  • Lo scopo di queste Commissioni è accelerare il lavoro del Parlamento perché altrimenti i tempi sarebbero molto più lunghi e nell’arco di un anno potrebbero essere risolte ben poche questioni.

  • Ogni volta che occorre prendere un provvedimento o votare una legge, ciascun gruppo discute al proprio interno la posizione da assumere e poi delega uno o più rappresentanti ad esprimere, in aula, il parere di tutto il gruppo. In questo modo l’attività parlamentare procede in modo più ordinato e spedito. Ogni gruppo elegge un capogruppo che ne coordina l’attività.





Le leggi finiscono in commissione che opera in sede:

  • Le leggi finiscono in commissione che opera in sede:

  • Referente: studia solo la legge articolo per articolo e l’espongono all’assemblea.

  • Deliberante: oltre a studiarlo se lo votano anche e all’assemblea va il voto finale.





  • La funzione più importante per il Parlamento è appunto quella legislativa cioè discutere e votare le leggi; le leggi sono solo degli atti normativi approvati dal Parlamento;

  • Il Parlamento aveva una competenza legislativa generale e quindi esso poteva legiferare su qualsiasi tema, tranne quelli riservate alla legge regionale;



  • Allo Stato è rimasta una competenza legislativa numerata, cioè limitata alla specifiche materie indicate dalla Costituzione;

  • La Regione, invece, ha assunto una competenza legislativa generale; cioè significa che essa può legiferare su ogni materia senza intralciare quelle che sono riservate allo Stato;





Palese

  • Palese

  • è quello generalmente usato;





Un cittadino, uomo o donna che sia, che possieda tutti i requisiti di età richiesti dalla legge e che non sia stata privato dell’elettorato passivo, può candidarsi nelle liste di un partito. E se riceve un numero sufficiente di voti, può essere eletto Deputato o Senatore; questa legge, inoltre, considera alcuni casi di ineleggibilità e incompatibilità.

  • Un cittadino, uomo o donna che sia, che possieda tutti i requisiti di età richiesti dalla legge e che non sia stata privato dell’elettorato passivo, può candidarsi nelle liste di un partito. E se riceve un numero sufficiente di voti, può essere eletto Deputato o Senatore; questa legge, inoltre, considera alcuni casi di ineleggibilità e incompatibilità.



  • Ineleggibilità perché alcune categorie di soggetti che, per la funzione che svolgono, potrebbero esercitare indebite pressioni sugli elettori ricavandone ingiusti vantaggi elettorali;

  • Incompatibilità perché con il ruolo parlamentare, alcuni incarichi come quello di Presidente della Repubblica o di giudice della Corte Costituzionale;





La scelta del candidato può essere effettuata con:

  • La scelta del candidato può essere effettuata con:

  • - metodo maggioritario: i seggi sono

  • attribuiti al candidato o al gruppo di

  • candidati che ottiene la maggioranza dei

  • voti validi.

  • - metodo proporzionale: il seggio o

  • i seggi sono attribuiti al candidato o

  • ai candidati in proporzione ai voti

  • ottenuti.



L’attuale legge elettorale per Camera e Senato

  • L’attuale legge elettorale per Camera e Senato

  • Fino al 1993 Sistema elettorale proporzionale puro

  • Camera: 630 seggi -assegnati entro circoscrizioni elettorali-indicazione di voto con preferenza per uno/più candidati

  • Senato: 375 seggi -assegnati entro collegio uninominale su base regionale



ELEMENTI DI CRITICITÀ

  • ELEMENTI DI CRITICITÀ

  • Moltiplicazione dei partiti

  • Maggioranze variabili e “ricatto”dei partiti minori

  • Facilità di crisi di governo e conseguente instabilità istituzionale



  • ELEMENTI DI CRITICITÀ

  • bipolarismo ancora “imperfetto”maggioranze parlamentari variabili (frammentazione partitica e fenomeno del c.d. “ribaltone”)

  • Instabilità dei governi non armonizzazione con forma di governo e ricadute di carattere istituzionale(es. problema del candidato premier della coalizione, camere funzionalmente simmetriche)



Legge 270/2005 attualmente in vigore Sistema elettorale proporzionale (con sbarramenti)“con effetto maggioritario di coalizione”(premio di maggioranza) e con successivo riparto proporzionale dei seggi tra le liste componenti la coalizione stessa

  • Legge 270/2005 attualmente in vigore Sistema elettorale proporzionale (con sbarramenti)“con effetto maggioritario di coalizione”(premio di maggioranza) e con successivo riparto proporzionale dei seggi tra le liste componenti la coalizione stessa



RIPARTIZIONE SEGGI

  • RIPARTIZIONE SEGGI

  • CAMERA riparto su base nazionale con successiva attribuzione alle circoscrizioni

  • accesso a ripartizione = soglie di sbarramento



La situazione italiana è molto complessa e differenziata a seconda del tipo di elezione.

    • La situazione italiana è molto complessa e differenziata a seconda del tipo di elezione.
  • Sistema proporzionale:

  • Elezioni circoscrizionali

  • Parlamento Europeo

  • Parlamento Italiano

  • Sistema maggioritario a turno unico:

  • Sindaco e Consiglio comunale per i comuni con meno di 15.000 abitanti

  • Sistema maggioritario a turno doppio:

  • Sindaco e Consiglio comunale per i comuni oltre i 15.000 abitanti

  • Provincia

  • Misto, Proporzionale con premio di maggioranza

  • Regioni a Statuto Ordinario



I deputati e i senatori non sono perseguibili per i reati di opinione (insindacabilità) e possono essere arrestati solo con il consenso della Camera cui appartengono (immunità dagli arresti).

  • I deputati e i senatori non sono perseguibili per i reati di opinione (insindacabilità) e possono essere arrestati solo con il consenso della Camera cui appartengono (immunità dagli arresti).

  • Insindacabilità immunità dagli arresti



Una legge può essere presentata da vari “organi”

  • Una legge può essere presentata da vari “organi”

  • Ogni Deputato/ Senatore;

  • 50. 000 elettori;

  • Ogni Regione;

  • Il Governo;

  • Il CNEL (Consiglio Nazionale Economia e Lavoro);

  • Questa legge che viene presentata può essere sia un progetto che un disegno di legge;







  • La legge poi finisce in Commissione; la quale li può essere votata in due modi





  • Tuttavia se la legge appare in palese contrasto con le norme o con lo spirito della Costituzione il Presidente, prima di promulgarla, può rinviarla alle Camere perché la ridiscutano. Il Presidente esercita, quindi, una sorta di veto sospensivo costringendoli a ripetere il provvedimento legislativo affinché prima di pubblicare una legge ci pensino più allungo. Una volta che la legge è ritornata in Parlamento viene votata nuovamente. Se il Parlamento torna ad approvare la legge nel medesimo testo il Presidente ha l’obbligo di promulgarla.





Dopo la promulgazione, il testo originale della legge viene inserito nella “Raccolta degli atti normativi della Repubblica italiana” e una copia viene inviata alla redazione della Gazzetta Ufficiale perché sia pubblicata. Con la pubblicazione, la legge viene resa ufficialmente nota a tutti ed entra in vigore dopo un termine (vacatio legis) che solitamente è 15 giorni. Trascorsa la vacatio, nessuno può più validamente sostenere di non essere stato in grado di conoscere l’esistenza di una determinata legge.

  • Dopo la promulgazione, il testo originale della legge viene inserito nella “Raccolta degli atti normativi della Repubblica italiana” e una copia viene inviata alla redazione della Gazzetta Ufficiale perché sia pubblicata. Con la pubblicazione, la legge viene resa ufficialmente nota a tutti ed entra in vigore dopo un termine (vacatio legis) che solitamente è 15 giorni. Trascorsa la vacatio, nessuno può più validamente sostenere di non essere stato in grado di conoscere l’esistenza di una determinata legge.











La spinte separatiste della Sicilia hanno radici lontane. Nell’immediato dopoguerra, l’indipendentismo si organizza per separare la Sicilia dal resto d’Italia. L’obiettivo non è ben chiaro: qualcuno vuole creare un vero e proprio Stato sovrano, gli altri vogliono l’annessione agli stati agli Stati Uniti, idea appoggiata anche dalla mafia statunitense. Nasce un vero e proprio esercito, l’EVIS ( esercito volontario per l’indipendenza siciliana), che combatte contro l’esercito italiano una “guerra separatista”, conclusa il 29 dicembre 1945 con la sconfitta del Piano della Fiera, presso Caltagirone. Fra il 1945 e il 1946, il separatismo entra nella legalità, e nasce il MIS (Movimento per l’indipendenza della Sicilia), presente anche all’Assemblea costituente.

  • La spinte separatiste della Sicilia hanno radici lontane. Nell’immediato dopoguerra, l’indipendentismo si organizza per separare la Sicilia dal resto d’Italia. L’obiettivo non è ben chiaro: qualcuno vuole creare un vero e proprio Stato sovrano, gli altri vogliono l’annessione agli stati agli Stati Uniti, idea appoggiata anche dalla mafia statunitense. Nasce un vero e proprio esercito, l’EVIS ( esercito volontario per l’indipendenza siciliana), che combatte contro l’esercito italiano una “guerra separatista”, conclusa il 29 dicembre 1945 con la sconfitta del Piano della Fiera, presso Caltagirone. Fra il 1945 e il 1946, il separatismo entra nella legalità, e nasce il MIS (Movimento per l’indipendenza della Sicilia), presente anche all’Assemblea costituente.



In questi anni, il MIS entrò in contatto con Salvatore Giuliano (1922-1950), un bandito, che stava estendendo la sua azione brigantesca in tutta la Sicilia occidentale, contando su una vasta rete di omertà e di appoggi, sia politici che mafiosi. Giuliano circondò le sue “imprese” di una vaga ispirazione separatistica, e si atteggiò a “nemico giurato” delle forze della Repubblica Italiana. Giuliano organizzò numerose aggressioni contro sindacalisti e militanti politici, che culminarono nella strage di Portella della Ginestra del 1947, quando la “banda Giuliano” aprì il fuoco contro una folla di lavoratori che si era riunita per festeggiare il Primo Maggio: ci furono 10 morti e 30 feriti. In seguito, Giuliano cominciò a diventare troppo scomodo anche per chi l’aveva protetto, tanto che il 5 luglio 1950 fu trovato morto. Le circostanze della morte di Giuliano sono tra le pagine più oscure della nostra storia.

  • In questi anni, il MIS entrò in contatto con Salvatore Giuliano (1922-1950), un bandito, che stava estendendo la sua azione brigantesca in tutta la Sicilia occidentale, contando su una vasta rete di omertà e di appoggi, sia politici che mafiosi. Giuliano circondò le sue “imprese” di una vaga ispirazione separatistica, e si atteggiò a “nemico giurato” delle forze della Repubblica Italiana. Giuliano organizzò numerose aggressioni contro sindacalisti e militanti politici, che culminarono nella strage di Portella della Ginestra del 1947, quando la “banda Giuliano” aprì il fuoco contro una folla di lavoratori che si era riunita per festeggiare il Primo Maggio: ci furono 10 morti e 30 feriti. In seguito, Giuliano cominciò a diventare troppo scomodo anche per chi l’aveva protetto, tanto che il 5 luglio 1950 fu trovato morto. Le circostanze della morte di Giuliano sono tra le pagine più oscure della nostra storia.





LO STATUTO è un insieme di norme che regolano l’organizzazione della Regione e pongono le linee fondamentali alle quali gli organi regionali dovranno attenersi nello svolgere le loro attività.

  • LO STATUTO è un insieme di norme che regolano l’organizzazione della Regione e pongono le linee fondamentali alle quali gli organi regionali dovranno attenersi nello svolgere le loro attività.

  • STATUTI SPECIALI sono accordati dalla Costituzione (art 116) a cinque regioni: Sicilia, Sardegna, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia.



Sono organi della regione:

  • Sono organi della regione:

  • Il Consiglio regionale,

  • Il Presidente della Regione e la sua Giunta.

  • Il consiglio regionale costituisce il Parlamento della Regione. Esso discute e approva le leggi regionali e può anche avanzare proposte di leggi al Parlamento nazionale. I Consiglieri vengono eletti ogni 5 anni con il sistema elettorale. Il Presidente della Regione e la Giunta, costituiscono il “governo regionale”. La Giunta è un organo composto da un numero variabile di assessori ciascuno dei quali si occupa di un ramo particolare dell’amministrazione avvalendosi di una struttura detta assessorato. Gli assessori sono nominati dal Presidente della Regione e da questo possono essere revocati in qualsiasi momento.



Rappresenta la Regione;

  • Rappresenta la Regione;

  • Promulga le leggi ed emana i regolamenti regionali;

  • Ma soprattutto dirige la politica della Giunta e ne è responsabile.

  • Egli, dispone la Costituzione:

  • È eletto ogni 5 anni a suffragio universale diretto

  • Può essere rimosso dal suo incarico con decreto motivato dal Presidente della Repubblica qualora compia atti contrari alla costituzione, gravi violazioni di legge, o per ragione di sicurezza nazionale;

  • Può essere costretto alle dimissioni qualora di dimetta la maggioranza del Consiglio Regionale;

  • Può essere costretto alle dimissioni con una motivazione di sfiducia richiesta da almeno un quinto dei componenti del Consiglio regionale e approvata per appello nominale a maggioranza assoluta.



la Regione aveva una competenza legislativa concorrente, nel senso che poteva solo concorrere, insieme allo Stato, a regolare determinati aspetti della vita sociale. Solo le Regioni a statuto speciale avevano, su alcune materie, una potestà legislativa esclusiva. In seguito alla citata riforma costituzionale il rapporto tra legge statale e legge regionale è stato rovesciato. Cosicché la Regione:

  • la Regione aveva una competenza legislativa concorrente, nel senso che poteva solo concorrere, insieme allo Stato, a regolare determinati aspetti della vita sociale. Solo le Regioni a statuto speciale avevano, su alcune materie, una potestà legislativa esclusiva. In seguito alla citata riforma costituzionale il rapporto tra legge statale e legge regionale è stato rovesciato. Cosicché la Regione:

  • Ha assunto una competenza legislativa generale,

  • Salvo che per le specifiche materie riservate alla competenza esclusiva dello Stato o per le quali la competenza è ripartita tra lo Stato e le Regioni. Le leggi regionali sono in ogni caso, subordinate al rispetto:

  • della Costituzione, delle norme poste dall’Unione europea, degli obblighi internazionali assunti dall’Italia, delle norme contenute nei rispettivi statuti.



E’ l’ente locale a cui è affidato il compito di curare gli interessi e di promuovere lo sviluppo della propria comunità i principali settori verso i quali si indirizza l’attività comunale sono: la cura dei servizi sociali, l’assetto e l’utilizzazione del territorio, lo sviluppo economico.

  • E’ l’ente locale a cui è affidato il compito di curare gli interessi e di promuovere lo sviluppo della propria comunità i principali settori verso i quali si indirizza l’attività comunale sono: la cura dei servizi sociali, l’assetto e l’utilizzazione del territorio, lo sviluppo economico.

  • ORGANI necessari del Comune sono: il Sindaco, la Giunta e il Consiglio comunale. Il primo è eletto direttamente dai cittadini residenti nel Comune, resta in carica per cinque anni. Può essere rieletto al termine del suo mandato ma non per la terza volta consecutiva.

  • LA GIUNTA è l’organo esecutivo ed è composta dal sindaco e dall’insieme degli assessori ciascuno dei quali, per mezzo di una struttura chiamata assessorato, provvede ad amministrare un determinato settore della vita pubblica: urbanistica, viabilità, assistenza scolastica e così via. Gli assessori sono collaboratori del Sindaco e come tali vengono da lui nominati e possono essere revocati in qualsiasi momento.

  • IL CONSIGLIO COMUNALE è eletto ogni 5 anni dai cittadini residenti nel Comune e svolge soprattutto una funzione di indirizzo e di controllo sulle attività comunali.



E’ un ente locale che comprende nel suo territorio più comuni. Essa si occupa delle questioni che superano la competenza dei singoli Comuni e interessano l’intero territorio provinciale. Tra le funzioni di competenza provinciale ricordiamo:

  • E’ un ente locale che comprende nel suo territorio più comuni. Essa si occupa delle questioni che superano la competenza dei singoli Comuni e interessano l’intero territorio provinciale. Tra le funzioni di competenza provinciale ricordiamo:

  • La tutela e la valorizzazione dell’ambiente, delle risorse idriche ed energetiche, di beni culturali;

  • La cura della viabilità provinciale

  • La gestione dei trasporti, dei servizi sanitari, dello smaltimento dei rifiuti in ambito provinciale.



Gli organi della provincia sono simili a quelli del Comune. In particolare:

  • Gli organi della provincia sono simili a quelli del Comune. In particolare:

  • Il Consiglio provinciale, eletto dai cittadini residenti nella provincia, ha la funzione di indirizzo e di controllo politico e amministrativo e dura in carica cinque anni;

  • La Giunta provinciale, composta da assessori nominati dal Presidente della Provincia, collabora con questo nello svolgimento della funzione;

  • Il Presidente della provincia rappresenta l’ente, presiede la giunta ed è responsabile dell’amministrazione provinciale.

  • Come il Sindaco, è eletto dai cittadini a suffragio universale diretto. Può essere costretto alle dimissioni con il voto di sfiducia del Consiglio, ma in tal caso anche il Consiglio è costretto a dimettersi e debbono essere indette nuove elezioni amministrative.



Ieri

  • Ieri

  • Statuti approvati con legge dello Stato

  • Potestà legislativa solo concorrente

  • Parallelismo delle funzioni amministrative e legislative

  • Visto governativo sulle leggi regionali e ricorso preventivo alla Corte Costituzionale

  • Controllo statale sugli atti amministrativi della regione



Art. 114 Cost. 1948

  • Art. 114 Cost. 1948

  • <>

  • Art. 114 Cost. 2001

  • <>



Regioni speciali



Art.117 Costituzione

  • Art.117 Costituzione



  • Materie di legislazione statale esclusiva: regolamenti statali, salvo delega alle regioni

  • Materie di legislazione concorrente e residuali: regolamenti regionali

  • Disciplina dell’organizzazione e dello svolgimento delle funzioni attribuite ai comuni e alle province: regolamenti locali



Risorse autonome: tributi ed entrate propri, compartecipazione al gettito di tributi erariali

  • Risorse autonome: tributi ed entrate propri, compartecipazione al gettito di tributi erariali

  • Fondo perequativo: senza vincolo di destinazione

  • Trasferimenti aggiuntivi dello Stato: con vincolo di destinazione



Presidenza del consiglio dei ministri

  • Presidenza del consiglio dei ministri

  • Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano (presidenti delle regioni e delle province autonome)

  • Conferenza Stato-città e autonomie locali (presidente dell’ ANCI, presidente dell’UPI, sindaci e presidenti di provincia disegnati dall’ANCI e dall’ UPI)

  • Conferenza unificata Stato-regioni-città e autonomie locali



Funzioni proprie

  • Funzioni proprie

  • Funzioni conferite con legge statale

  • Funzioni conferite con legge regionale

  • Sussidiarietà in senso verticale

  • Attribuzione ai comuni delle funzioni amministrative <>

  • Sussidiarietà in senso orizzontale

  • <>



ELETTORI COMUNE / PROVINCE

  • ELETTORI COMUNE / PROVINCE

















Download 446 b.

Do'stlaringiz bilan baham:




Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2020
ma'muriyatiga murojaat qiling