Programma amministrativo


Download 32.9 Kb.
Pdf ko'rish
Sana30.05.2017
Hajmi32.9 Kb.

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 

 

Abbiamo voluto articolare il nostro progetto amministrativo in due parti. 



La prima illustra gli interventi che riteniamo utile realizzare rispetto alle 

strutture del nostro Paese. La seconda parte riguarda invece le attività di varia 

natura che vorremmo contribuire a sviluppare in collaborazione con le 

numerose realtà associative della nostra comunità. 



 

 

 

PARTE 1 – LE STRUTTURE 

 

Urbanistica 

Il nostro Paese ha conosciuto negli ultimi anni una forte espansione edilizia, 

che ha “consumato” in poco tempo tutte le aree edificabili previste dal Piano 

Regolatore. 

Tale crescita, a tratti tumultuosa e poco armonica, non sempre è stata 

accompagnata da un parallelo sviluppo delle infrastrutture di supporto, come le 

strade, i parcheggi, o la rete fognaria. Per questo motivo riteniamo necessario, 

prima di prevedere nuove espansioni, adeguare le dotazioni infrastrutturali alle 

esigenze create dalla crescita residenziale, evitando la realizzazione di nuove 

grandi lottizzazioni edilizie che poco hanno a che vedere con il tessuto urbano 

di Capergnanica e di Passarera. 

Al contrario, vogliamo privilegiare gli interventi di recupero del centro storico 

e la realizzazione di piani di lottizzazione P.E.E.P. in cui, nella cessione dei 

singoli lotti, siano privilegiati i cittadini residenti, garantendo un’espansione 

residenziale guidata dalla reale domanda dei cittadini e non da meri interessi 

speculativi. 

 

 

Viabilità 



La rete stradale di Capergnanica e Passarera presenta alcuni punti critici su 

cui si concentreranno diversi interventi, sia con riferimento alla viabilità interna 

che a quella esterna. Ci riferiamo in particolare a: 

Strade Provinciali 37 e 62 

Il tratto di SP 37 che congiunge Capergnanica a Passarera va completamente 

riqualificato. Si tratta di una strada provinciale che, molto probabilmente, 

 



diverrà presto comunale. Ne sarà perciò chiesta la riqualifica 

all’Amministrazione Provinciale prima di provvedere al suo declassamento. Da 

parte nostra, ci impegneremo a migliorare ulteriormente il tratto 

Capergnanica-Passarera attraverso la realizzazione di una pista ciclabile-

pedonale che renderà più agevole e sicuro il collegamento tra i due centri 

abitati. 

Capergnanica risulta inoltre inaccessibile ai mezzi pesanti, per via dei divieti di 

transito posti su ogni strada di accesso al Paese: ciò penalizza lo sviluppo della 

nostra area artigianale. Tale problema può essere agevolmente risolto 

attraverso un ampliamento della SP 62 (per Chieve), che consentirebbe 

l’accesso diretto dei mezzi pesanti alla zona artigianale, evitando peraltro 

l’attraversamento del centro abitato. Saranno perciò esercitate le opportune 

pressioni sulla Provincia (cui compete la gestione della SP 62) al fine di 

ottenerne la necessaria riqualificazione. 



Nuova viabilità e parcheggi 

Si rende necessaria la realizzazione del nuovo tratto viario che, dall’incrocio di 

via Ombriano con via S. Antonino, costituirà un nuovo collegamento tra i 

quartieri di Lu Sura e Lu Sot. Ciò consentirà anche di alleggerire il traffico in 

transito sulla stessa via S. Antonino, riducendo gli ormai consueti disagi che si 

succedono puntualmente in prossimità dell’imbocco con via Garibaldi, a 

beneficio anche della scalinata che contorna la Chiesa di S. Antonino. Andrà 

anche ridisegnato il sistema di precedenze del nuovo incrocio creatosi 

all’imbocco di Lu Sura (arrivando da Ombriano) dove la viabilità è al momento 

lasciata al buon senso di chi vi transita, con le difficoltà e i rischi che ne 

conseguono. 

Permane irrisolto il problema parcheggi in Via Robati, la cui soluzione richiede 

sia la buona volontà di tutti noi, con il rispetto del disco orario, sia un 

intervento del Comune, che dovrà individuare e realizzare nuove aree di 

parcheggio. 

Problemi di parcheggio sussistono anche in prossimità della Chiesa 

Parrocchiale di Capergnanica e del Circolo MCL. Saranno perciò realizzate 

nuove aree di parcheggio negli spazi, attualmente inutilizzati, situati nel tratto 

che collega Via Tesino a Via Antonietti. Questi nuovi parcheggi permetteranno 

anche di alleggerire dalle automobili il sagrato antistante la Parrocchiale, 

consentendone un’adeguata riqualificazione. 

 

 



 

 

 





Acquedotto e rete fognaria 

Va portato a termine l’allacciamento di tutte le utenze all’acquedotto 

comunale, lasciando la possibilità, per chi lo desidera, di mantenere il pozzo 

privato. 

Allo stesso modo, va completata la rete fognaria per sanare le situazioni, 

ancora presenti, di scarico a cielo aperto. La stessa rete dovrà essere 

sottoposta a interventi di manutenzione straordinaria per risolvere i diversi 

problemi di intasamento a cui è soggetta: problemi che creano gravi danni alle 

famiglie che vivono a ridosso degli “ingorghi” e che rendono alquanto 

disagevoli i nuovi allacci. 

 

 

Strutture Sportive 



Si rende necessario intervenire sulla copertura della palestra comunale che, 

nonostante la giovane età, presenta già alcune infiltrazioni che danneggiano la 

struttura delle travi portanti. 

Esprimiamo invece alcune perplessità circa l’attuale scelta di localizzazione del 

campo sportivo che, essendo nel bel mezzo di un’area residenziale, non potrà 

essere dotato di adeguati spazi di parcheggio e creerà disagi alle famiglie che 

risiederanno nelle vicinanze. 

 

 



Palazzo Robati 

Considerati gli ingenti investimenti sostenuti per il recupero di Palazzo Robati, 

sarà massimo l’impegno per renderlo un punto di riferimento per l’intera 

Comunità. 

All’interno del Palazzo troverà spazio la Biblioteca Comunale, che sarà 

ampliata in termini di patrimonio librario e di nuove attrezzature, comprese 

quelle informatiche. 

Gli altri spazi all’interno della struttura saranno messi a disposizione dei 

gruppi che animano la vita del nostro Paese, che potranno così avere un luogo 

sempre aperto in cui incontrarsi e promuovere le proprie iniziative. 

I due mini-allogi ricavati all’interno della struttura saranno assegnati 

privilegiando i cittadini residenti. 

 

 

Ex scuole di Passarera 



Le attuali condizioni di degrado della struttura rendono opportuno un 

intervento di restauro conservativo che ne mantenga la funzionalità, 

 



scongiurando anche eventuali rischi di danni a cose o persone. In seguito 

all’intervento di ripristino saranno valutati, insieme ai cittadini di Passarera, la 

possibilità e l’interesse per una nuova destinazione della parte dell’immobile 

tuttora inutilizzata, ad esempio con la realizzazione di minialloggi per gli 

anziani. 

 

 



Cimitero di Passarera 

Si renderà necessario prevedere un ampliamento del cimitero di Passarera, 

per evitare che l’esaurimento dello spazio disponibile richieda interventi 

successivi che potrebbero risultare più delicati e onerosi. L’intervento prevedrà 

anche la realizzazione di nuovi spazi destinati al parcheggio. 

 

 

Parte II – Le Attività 

 

Oltre a essere un sistema di strade da asfaltare o di reti fognarie da 

completare, Capergnanica e Passarera sono in primo luogo due comunità di 

persone. L’attività amministrativa del Comune non deve quindi esaurirsi nella 

sola gestione delle infrastrutture, ma deve anche prestare attenzione a tutte 

quelle iniziative e attività che, costituendo momenti di socializzazione, 

rinsaldano e animano la nostra comunità. Da questo punto di vista, la nostra 

azione vuole garantire il massimo supporto alle diverse realtà associative e di 

volontariato che operano nei più svariati ambiti della vita sociale: dalla cultura, 

allo sport, passando per la solidarietà e l’assistenza. L’obiettivo è quello di 

creare una vera e propria rete di collaborazioni all’interno della quale il 

Comune sia soggetto attivo nel sostenere le iniziative già in atto e nell’unire le 

risorse per lanciarne di nuove. Al centro di questa rete, vero motore delle 

diverse attività, vorremmo ci fossero i nostri pensionati che, per l’esperienza, 

le conoscenze e il tempo che possono mettere a disposizione, rappresentano 

una risorsa dal valore inestimabile, ma ancora poco valorizzata. 

 

 

Cultura 



Le iniziative culturali vogliono essere al centro della nostra azione 

amministrativa, per la loro notevole capacità aggregante. Oltre a fornire un 

sostegno concreto alle manifestazioni che già animano la nostra comunità 

(come la sagra di Lu Sura, quella della Trinità, la Festa dale Söche da Pasarera

e altre ancora), ci piacerebbe poter promuovere, insieme ai diversi gruppi, 

 



anche idee nuove, dedicando una particolare attenzione alla cultura e alle 

tradizioni locali. Al proposito, un progetto che vorremmo sviluppare 

coinvolgendo l’intera comunità riguarda la pubblicazione di un libro che 

raccolga la storia, le testimonianze, le immagini e gli aneddoti di Capergnanica 

e di Passarera, offrendo così la possibilità a ogni famiglia di conoscere e 

conservare queste preziose memorie. Allo stesso modo, vorremmo promuovere 

la cultura e la lingua locale attraverso iniziative legate all’attività teatrale, da 

sviluppare grazie a una stretta collaborazione con il teatro della parrocchia, 

valutando anche la possibilità di inserire quest’ultimo in un circuito di utilizzo a 

livello territoriale. 

 

 

Sport 



Lo sport costituisce un fondamentale momento di socializzazione e deve 

trovare il massimo sostegno da parte del Comune, non solo nella realizzazione 

delle strutture, ma anche nella promozione delle attività. 

A questo riguardo, vogliamo lavorare affinché possa realizzarsi una più attiva 

collaborazione tra i diversi gruppi che già operano in ambito sportivo. 

L’obiettivo è quello di mettere insieme risorse ed energie per dare un’ulteriore 

spinta alle iniziative sportive, cercando anche di rilanciare eventi, come la gara 

ciclistica di primavera o il torneo di calcio per la categoria “pulcini”, che 

costituivano appuntamenti fissi per la nostra comunità e che mancano 

purtroppo da alcuni anni. 

 

 

Servizi alla persona 



Oltre al mantenimento dei servizi già attivi, come quello relativo all’assistenza 

domiciliare, ci poniamo l’obiettivo di ampliare la gamma dei servizi sociali 

offerti attraverso la stipula di nuove convenzioni con la ASL o con cooperative 

no profit. 

 

 

Scuola Materna 



Un maggior supporto sarà garantito alla Scuola Materna che svolge 

un’importante funzione per la nostra comunità. In particolare, vorremmo 

destinare maggiori risorse per rendere possibile un adeguamento dei servizi 

offerti dall’Asilo, venendo così incontro alle nuove esigenze dei genitori di oggi, 

ad esempio attraverso l’estensione dell’orario di apertura. 

 

 



 

 



 



Ambulatorio infermieristico 

In collaborazione con la ASL, sarà progettato un ambulatorio infermieristico a 

cadenza settimanale in grado di offrire una serie servizi di base (come i 

prelievi, le iniezioni, il monitoraggio della pressione) presso gli ambulatori di 

Capergnanica e di Passarera, in modo da ridurre i disagi legati alla necessità di 



trasferimento a Crema, disagi che riguardano in particolare i nostri anziani. 


Download 32.9 Kb.

Do'stlaringiz bilan baham:




Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2020
ma'muriyatiga murojaat qiling