Ricerche desk


   la presenza di centri storici, beni culturali e di elementi etno-demo-antropologici di pregio


Download 445 b.
bet5/9
Sana14.08.2018
Hajmi445 b.
1   2   3   4   5   6   7   8   9

   la presenza di centri storici, beni culturali e di elementi etno-demo-antropologici di pregio;

  •    una buona qualità dell’aria e dell’ambiente in generale, pur se con diversi gap in termini di assetto idrogeologico;

  •     una buona cultura dell’ospitalità.



  • Sistemi rurali 4 12/20

    •   valorizzare le risorse materiali ed immateriali, nonché le risorse naturali endogene delle aree rurali;

    •    conservare e tutelare le risorse ambientali e paesaggistiche;

    •    diversificare ed integrare le attività agricole in una prospettiva di economia multireddito;

    •   frenare lo spopolamento delle aree rurali migliorando la qualità della vita.



    Sistemi rurali 5 13/20

    • Gli obiettivi globali del PLR (Piano Leader Regionale) consistono nel:

    •     Creare le condizioni per facilitare l’accesso al mercato del lavoro di giovani e donne compresi quelli con particolari svantaggi psico-fisici;

    •      Favorire l’uscita delle aree calabrese dall’isolamento;

    •      Creare un sistema organizzato tra i diversi settori dell’economia incentrando gli sforzi su uno sviluppo sostenibile ed eco-compatibile.



    Sistemi rurali 6 14/20

    • rafforzare forme d’integrazione all’interno delle aree PIT e tra PIT contermini;

    • sviluppare forme di politica attiva (assemblee partecipative);

    • rafforzare il dialogo tra i gruppi e le Amministrazioni locali per trovare soluzioni comuni;

    • sviluppare sistemi integrati di offerta turistica e fruizione del territorio;

    • implementare e creare nuovi servizi alle persone, interventi infrastrutturali specie nel settore dei trasporti e telecomunicazioni;

    • sviluppare forme di valorizzazione delle aree interne (strada del vino e dei prodotti tipici, degli agriturismi, della magna grecia, del turismo ecologico, e delle minoranze etniche).



    Comunità Montane Provincia di Cosenza



    Servizi alla persona e alla comunità 1 16/20

    •  POR Calabria 2000-2006 Asse V Misura 5.2: ristrutturazione, adeguamento e creazione di infrastrutture e attrezzature a sostegno dei servizi alla persona e alla comunità;

    •     Programma di Iniziativa Comunitaria EQUAL.



    Servizi alla persona e alla comunità 2 17/20

    • migliorare le capacità di inserimento professionale;

    • sviluppare lo spirito imprenditoriale;

    • incoraggiare la capacità di adattamento delle imprese e dei loro lavoratori;

    • rafforzare le politiche di uguaglianza delle opportunità per le donne e gli uomini;

    • lottare contro le discriminazioni e le disuguaglianze che ostacolano l’integrazione dei richiedenti asilo.



    Servizi alla persona e alla comunità 3 18/20

    • Per conseguire gli obiettivi di integrazione, occorre agire su cinque livelli:

    • 1. costituzione di un centro regionale per l’economia sociale, per la conoscenza del fenomeno e del monitoraggio dei suoi progressi/problemi;

    • 2.  sostegno alle imprese e agli imprenditori sociali;

    • 3.  sperimentazione di modelli e strumenti innovativi per la realizzazione per la realizzazione di interventi integrati (Patti per il Sociale);

    • 4.  sostenere e potenziare l’insieme dei servizi alle persone e alla comunità che contribuiscono a prevenire l’emarginazione;

    • 5. sostenere lo sviluppo ed il potenziamento delle imprese sociali (l’agricoltura biologica, il turismo sociale, attività connesse alla salvaguardi ambientale, i servizi alle persone).



    Società dell’informazione 1 19/20

    • Le strategie d’intervento si muovono in tre direzioni:

    • a. incrementare il livello di consapevolezza e potenziare la capacità di pianificazione strategica nell’area della Società dell’Informazione;

    • b. incrementare la domanda locale del settore pubblico e privato di applicazioni e servizi basati sulle TIC (Tecnologie dell’Informazione e delle Comunicazioni);

    • c.   potenziare il sistema regionale di competenze e conoscenze nel settore delle TIC.

    • Nel territorio provinciale emerge una situazione non omogenea:

    •    l’area del capoluogo presenta le caratteristiche avanzate di sviluppo tecnologico grazie alla presenza dell’Unical, Calpark, Arssa e Git;

    •    le aree marginali dove lo sviluppo delle nuove tecnologie tarda a manifestarsi sul territorio.



    Società dell’informazione 2 20/20

    • Il problema principale è che, in questi ultimi, la Provincia di Cosenza non riesce a:

    •        integrarsi con l’economia locale;

    •        suscitare una domanda effettiva di servizi alle imprese. 



    SISTEMI PRODUTTIVI



    1/23

    1   2   3   4   5   6   7   8   9




    Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2020
    ma'muriyatiga murojaat qiling