Il Documento della Valutazione dei Rischi (dvr)


Download 446 b.
bet1/12
Sana15.10.2017
Hajmi446 b.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   12

















Il Documento della Valutazione dei Rischi (DVR)

  • Il Documento della Valutazione dei Rischi (DVR)

  • è una relazione obbligatoria presente all'interno del luogo di lavoro, deve essere disponibile per un esame da parte degli organi di controllo (ASL, Ispettorato del Lavoro e degli RLS).

  • Ha per oggetto l'individuazione di tutti i rischi presenti nell'ambiente lavorativo, nello svolgimento delle mansioni atte a causare un danno alla salute e all'utilizzo di macchinari o di sostanze tossiche.

  • Predispone e suggerisce le misure adeguate a prevenirli e controllarli come la manutenzione periodica degli impianti delle attrezzature e la predisposizione di un programma d'interventi allo scopo di ridurre nel tempo tali rischi e aumentarne i livelli di sicurezza.

  • Inoltre specifica come i lavoratori debbano essere muniti dei DPI.



IL DVR

  • IL DVR

  • deve avere data certa.

  • deve contenere:

  • una relazione sulla Valutazione di tutti i Rischi per la sicurezza e salute durante l’attività lavorativa dove sono specificati i criteri adottati per la valutazione;

  • deve indicare:

  • le misure di prevenzione e protezione attuate e DPI adottati a seguito della valutazione;

  • il programma delle misure per garantire il miglioramento, nel tempo i livelli di sicurezza;

  • l’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare.



deve indicare:

  • deve indicare:

  • i nominativi del datore di lavoro, del RSPP, del RLS o del RLST (rappresentante territoriale), del M.C.;

  • le mansioni con rischi specifici che richiedono una particolare capacità professionale con adeguata formazione;

  • deve rispettare le indicazioni previste dalle specifiche norme sulla Valutazione dei rischi contenuti nei successivi titoli del D.L81/2008 (che andremo ad approfondire).

  • deve essere rielaborata ogni volta che ci sono modifiche al processo produttivo



L’azienda deve adottare gli obblighi giuridici relativi:

  • L’azienda deve adottare gli obblighi giuridici relativi:

  • Al rispetto degli standard tecnico-strutturali di legge relativi ad attrezzature, impianti, luoghi di lavoro, agenti chimici, fisici e biologici;

  • Alle attività di natura organizzativa quali: le emergenze, il primo soccorso, la gestione degli appalti, le riunioni periodiche di sicurezza, la consultazione con gli RLS

  • Alle attività di sorveglianza sanitaria, d’informazione e formazione dei lavoratori, di vigilanza sul rispetto delle procedure nonché le istruzioni di lavoro in sicurezza da parte dei lavoratori;

  • All’acquisizione di documentazioni e certificazioni obbligatorie per legge.

  • Alle verifiche periodiche dell’applicazione e dell’efficacia delle procedure adottate.



Il modello organizzativo deve prevedere una registrazione dell’avvenuta effettuazione delle attività.

  • Il modello organizzativo deve prevedere una registrazione dell’avvenuta effettuazione delle attività.

  • Deve prevedere un’articolazione di funzioni che assicurino le competenze tecniche, di verifica, la gestione, il controllo del rischio.

  • Il modello deve avere un sistema idoneo di controllo, sul mantenimento nel tempo delle condizioni di idoneità delle misure adottate.

  • Il modello organizzativo deve essere conforme:

  • alle linee guida UNI-ENI-INAIL per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

  • o

  • al British Standard OHSAS 18001:2007 (che è la CERTIFICAZIONE del sistema di gestione della sicurezza e salute)



Revisioni quadriennali 31/12/2012 e successive eventuali sostituzioni soggetti citati nel D.L.81/2008 Introduzione Norme di riferimento “linee guida” ISPESL.

  • Revisioni quadriennali 31/12/2012 e successive eventuali sostituzioni soggetti citati nel D.L.81/2008 Introduzione Norme di riferimento “linee guida” ISPESL.

  • Sull’applicazione delle direttive “sistema sicurezza” è sancito dall’art 2087 cod. civ. (tutela integrità fisica e personalità morale dei prestatori di lavoro).

  • COSTI DI NON-SICUREZZA Ammende, aumento premi assicurativi, stipendio in più, danni ai macchinari, perdita per diminuzione delle competenze, danno di immagine quindi calo delle vendite,

  • INVESTIMENTI PER SANARE LA SITUAZIONE PERICOLOSA

  • (se fatti subito, potrebbere essere l’unica spesa da sostenere)



Il livello di rischio globale delle attività viene rappresentato con un modello matematico nel quale gli effetti del rischio stesso dipendono dai seguenti fattori:



  • Do'stlaringiz bilan baham:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   12


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©fayllar.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling